Tu sei qui

Ducati Streetfighter V4 Lamborghini "Centauro": la moto diventa arte

“Art of creating myths”: Ducati e Automobili Lamborghini insieme nel segno dell’arte di Paolo Troilo

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Ducati e Automobili Lamborghini insieme nel segno dell’arte negli eleganti spazi di Galleria Cavour per l’evento "Art of creating myths". La serata bolognese ha rappresentato l’anteprima mondiale di "Centauro", opera d’arte creata dal talento di Paolo Troilo sulla base di uno degli esemplari della serie limitata Ducati Streetfighter V4 Lamborghini Speciale Clienti e realizzata in continuità con "Minotauro", dipinto dell’artista del 2021 sulla carrozzeria di una Lamborghini Huracán EVO.



Paolo Troilo (Taranto, 1972) è un artista italiano noto per la sua tecnica unica al mondo di pittura con le dita iper-realista . "Centauro" è dipinto con questa tecnica nella rappresentazione figurativa delle braccia di un uomo piegato in accelerazione che spiccano sui due lati del serbatoio, e completato con altri strumenti nella scomposizione geometrica astratta che caratterizza le restanti parti della moto. Quest’opera unisce mito e realtà, incarnando una forza sovrumana che si fonde alla razionalità esaltata dalle forme e dai volumi dello Streetfighter V4, trasmettendo così potenza e un senso di fiducia sconfinato nelle proprie capacità.

L’idea di "Art of creating myths" nasce a settembre 2022 contestualmente alla prèmiere mondiale di Ducati Streetfighter V4 Lamborghini, il secondo capitolo della collaborazione tra le due Aziende dopo il Diavel 1260 Lamborghini. Con Ducati Streetfighter V4 Lamborghini viene presentata una moto in grado di unire i valori di sportività, esclusività e fascino in un’edizione limitata e numerata di 630 esemplari caratterizzata da una brillante livrea nei colori Verde Citrea e Arancio Dac. Ma l’unicità di questo progetto non finisce qui: in quell’occasione, infatti, Ducati e Automobili Lamborghini comunicano di aver pensato ad una serie ancora più esclusiva di 63 esemplari, denominata Speciale Clienti, che consente a 63 clienti Lamborghini di entrare in contatto diretto con il Centro Stile Ducati e configurare il proprio Ducati Streetfighter V4 Lamborghini con colori, carrozzeria e cerchi esattamente come quelli della propria Lamborghini. Tra questi 63 clienti c’è anche il proprietario di "Minotauro", che chiede dunque a Ducati, ad Automobili Lamborghini e all’artista Troilo di dare vita all’opera "Centauro".



L’evento "Art of creating myths", riservato a 200 ospiti Ducati e Lamborghini, ha visto la partecipazione degli Amministratori Delegati delle due Aziende: Claudio Domenicali e Stephan Winkelmann. I due CEO hanno colto questa occasione per sottolineare la stretta collaborazione tra due eccellenze italiane che hanno contribuito a scrivere la storia della Motor Valley e che continuano a lavorare in sinergia su numerosi progetti. "Centauro" e "Minotauro" sono l’esempio perfetto della bellezza che scaturisce dalla partnership tra due brand riconosciuti nel mondo per il loro design iconico: un progetto unico e irripetibile in cui il talento di un artista di fama internazionale ha consentito di creare una forte connessione con il mondo dell’arte in una combinazione di dinamicità, potenza ed emozioni.

L’evento di giovedì 1 febbraio realizzato in collaborazione da Ducati e Automobili Lamborghini è stato inserito all’interno del contesto di ART CITY Bologna ed è parte integrante della partecipazione della Casa motociclistica di Borgo Panigale all’edizione 2024 di Arte Fiera. Ducati è infatti partner dell’importante fiera d’arte moderna e contemporanea bolognese sostenendo "Percorso", l’itinerario che collega alcune delle gallerie attraverso il tema comune del disegno, e istituendo il "Premio Officina Arte Ducati" per l’opera più meritevole di "Percorso". Inoltre, nel periodo di apertura di Arte Fiera (2-4 febbraio) Ducati porterà in esposizione tra i padiglioni 25 e 26 la scultura in marmo "Fortitudo Mea in Levitate". "Centauro" e "Minotauro" resteranno invece esposte al pubblico in Galleria Cavour, un’altra eccellenza del lusso nel territorio bolognese, fino al 5 febbraio 2024.

Articoli che potrebbero interessarti