Tu sei qui

Jacky Ickx: "una esperienza che cambia la vita", al via il 'Rust2Dakar 2024'

Parte il prossimo 28 dicembre attraversando cinque stati (Marocco, Mauritania, Senegal, Gambia e Guinea Bissau) ripercorrendo le tracce della Paris-Dakar, cooperazione e spirito di avventura. Partecipa anche Irene Saderini

Moto - News: Jacky Ickx:

Parte il prossimo 28 dicembre, dopo un lungo anno di preparativi ed attesa, il rally di beneficenza Rust2Dakar 2024, appuntamento ormai noto ai molti appassionati di auto e moto desiderosi di vivere la loro personale “avventura africana”.

L’iniziativa, organizzata dall’associazione Tavolo8 ODV di Milano e giunta ormai alla sua terza edizione, è infatti unica nel suo genere: attraversando cinque stati (Marocco, Mauritania, Senegal, Gambia e Guinea Bissau), i concorrenti sperimenteranno il meglio del West Africa, dal deserto alla foresta tropicale, e toccheranno con mano l’esplosiva ricchezza umana e naturalistica di questi luoghi, molti dei quali ancora del tutto incontaminati.

Sono 20 i mezzi in gara - fra cui un’autoambulanza che verrà donata al Centro Pediatrico di Bissau della Fondazione Renato Grandi di Lugano - e 50 i concorrenti che hanno aderito a questa edizione del rally, tutti già pronti ad affrontare le sfide che li aspettano durante la discesa in Senegal, attraversando i luoghi mitici della Paris-Dakar degli anni 80, fino al passaggio della frontiera della Guinea Bissau. I veicoli, una volta giunti a destinazione, rimarranno a disposizione della ODV organizzatrice per essere usati nei diversi progetti di cooperazione o utilizzati per finanziare gli stessi.

Fra i partecipanti, anche tre coraggiosi adolescenti, accompagnati dai loro genitori, e numerosi volti noti, fra cui il famoso youtuber Jacopo D’Alessio @Jakidale, la giornalista Irene Saderini, il viaggiatore e scrittore Simone Cannizzo e il pilota della Dakar Lorenzo Piolini.

Rust2Dakar è frutto di una grande passione per l’Africa, per l’avventura, i raid e gli sport motoristici, che accomuna tutti gli organizzatori. Ma è anche, e soprattutto, una importante occasione per investire in progetti di cooperazione in una zona remota dell’Africa, fra l’estremo sud del Senegal e la Guinea Bissau, rimasta per anni isolata sia per motivi geografici, sia per le scelte economiche e politiche dell’uomo.

Quest’anno, in particolare, a fianco dei progetti già in atto dedicati alle donne e ai bambini, che rappresentano le fasce più deboli della comunità (supporto alla realizzazione di infrastrutture sanitarie e scolastiche, progetti di microcredito femminile e imprenditoria etico-solidale, collaborazione con le istituzioni e le altre realtà associative locali), la Tavolo8 ODV sta lavorando al progetto “Garage Ze”, con l’obiettivo di ridare vita ad una grande officina (costruita nel villaggio di Suzana, in Guinea Bissau, da un missionario italiano - Padre Giuseppe “Zè” Fumagalli - oggi rientrato nel nostro Paese) per renderla una scuola di formazione per giovani meccanici e, allo stesso tempo, un “caravanserraglio” per tutti i viaggiatori che, in moto, in fuoristrada, in camper o in camion, si dirigono verso il sud.

Lasciando alle parole di Jacky Ickx la sintesi delle incredibili emozioni della Dakar, auguriamo a tutti i concorrenti di viverne di altrettanto intense con la Rust2Dakar:

La Paris-Dakar è sempre stata un sogno: una sfida incredibile per chi la vive e qualcosa di irraggiungibile per chi resta a casa. Ma è molto di più. È un’esperienza che cambia la vita. Thierry ha insegnato ad alzare lo sguardo, a guardare oltre e a vedere le persone dimenticate. Se sei capace di vedere gli invisibili, allora la tua mente si apre. Percepisci che c’è un mondo più grande al di fuori dei binari prestabiliti. La vita è molto di più. Quando si correva in Africa nel deserto del Ténéré, questo era evidente. Abbiamo passato nottate nel deserto, mangiato sabbia. Se uno aveva l’abitudine di volare un po’ troppo in alto, beh, la durezza della corsa ti riportava con i piedi per terra. Non potevi più ingannare te stesso”.

È possibile partecipare alle esperienze dei teams iscritti e vivere le fasi salienti del viaggio seguendo #Rust2Dakar e visitando le pagine Facebook e Instagram Rust2Dakar.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy