Tu sei qui

North West 200, la corsa più bella al mondo raccontata in un libro

Giovanni Cortinovis narra l’affascinante storia della NW200 intrecciando le gesta dei piloti che si sono misurati sui 14 km del Triangle Circuit, come Joey Dunlop ed Alastair Seeley

News: North West 200, la corsa più bella al mondo raccontata in un libro

Share


Le corse su strada dividono da sempre gli animi degli appassionati, ma se c’è una cosa su cui tutti possono essere concordi è che nessuna gara in circuito potrà mai competere con l’atmosfera e il fascino delle road races britanniche e nordirlandesi. Quelle gare stradali che rievocano i valori e cardini del motociclismo delle origini, riportando il pilota al centro della competizione, a discapito dell’elettronica e dei giochi di squadra. 

Una corsa contro il cronometro e contro se stessi, dove a farla da padroni sono l’adrenalina e la velocità. Alle quali si legano il calore e l’entusiasmo di un pubblico che incita i suoi beniamini da prati, giardini e terrazzi, a pochi metri dal cuore dell’azione. Sì, perché nelle corse su strada non è il pubblico a recarsi alle gare, ma sono le gare ad a avvicinarsi alla gente; snodandosi tra case, muretti e marciapiedi. Uno scenario ben noto a chi ha visto almeno un’immagine di una road race. 

Quella più nota è senza dubbio il Tourist Trophy, la corsa su strada più celebre al mondo, ma non la più bella. Almeno secondo Giovanni Cortinovis, per cui il titolo spetta alla North West 200, grazie alla partenza con le moto direttamente dalla griglia; ai corpo a corpo sul filo dei 320 km/h; al programma concentrato in pochi giorni e all’ineguagliabile cornice offerta dal tracciato che si snoda sulla costa settentrionale dell’Irlanda del Nord. PEd è proprio sulla competizione motociclistica organizzata ogni maggio sui 14 km del Triangle Circuit che si concentra “North West 200 La corsa più bella al mondo”, il libro pubblicato dal giornalista freelance e disponibile su Amazon, dove si è attestato in cima alle classifiche di vendita nella categoria Motociclismo e ai primi posti di quella riguardante i Motori. 

La storia della NW200, impreziosita da racconti e statistiche

La pubblicazione racconta la storia della North West 200 a partire dalla prima edizione del 1929, intrecciando le vicende dei piloti più o meno famosi che l’hanno corsa. Grandi nomi come quelli della leggenda Joey Dunlop e di suo fratello Robert, che se ne è andato da primatista una sera del 2008, proprio due giorni prima che il figlio Michael ne raccogliesse il testimone vincendo la sua prima NW200. Ma non manca spazio nemmeno per Carl Fogarty, Mike “the bike” Hailwood o Phillip McCallen, con i suoi cinque successi in un solo giorno. 

Ampio spazio è dedicato anche ad Alastair Seeley e a Mervyn Whyte, intervistati in esclusiva da Cortinovis. Ma non potevano mancare anche le pagine dedicate agli italiani come Stefano Bonetti (l’unico pilota non anglofono a trionfare nella NW200), o a personaggi come David Jefferies, Bruce Anstey, Jeremy McWilliams, i Rutter, l'Armoy Armada, Geoff Duke, Paul Robinson, Stu Avant, Fausto Duci, Simona Zaccardi e tanti altri.

A corredo della storia della North West 200 e dei suoi piloti, il libro contiene anche una guida di viaggio per raggiungere la gara partendo dall'Italia, e la più ricca sezione statistica mai realizzata sulla NW200. A impreziosire il tutto c’è poi la prefazione del giornalista Carlo Canzano, memoria storica del motociclismo con quattro decenni di frequentazione del Motomondiale.

“North West 200 la corsa più bella al mondo” di Giovanni Cortinovis
Data di pubblicazione: 27 novembre 2023
Lingua: ‎ Italiano
Copertina flessibile: 209 pagine
Codice ISBN-13: ‎ 979-8867488185
Peso: ‎ 376 g
Dimensioni: ‎ 15.24 x 1.22 x 22.86 cm
Prezzo: € 14,99

Articoli che potrebbero interessarti