Tu sei qui

SBK, Toprak Razgatlioglu: il cronometro di Portimao dice 1’42”8 con caduta

Secondo quanto appreso il turco ha chiuso la due giorni di test sotto il muro dell’1’43” senza utilizzare la SCQ, rimediando una caduta. Adesso riflettori puntati su Jerez per l’ultima uscita dell’anno

SBK: Toprak Razgatlioglu: il cronometro di Portimao dice 1’42”8 con caduta

Share


A Portimao si è conclusa ieri pomeriggio la due giorni di test che ha visto Toprak Razgatlioglu impegnato in sella alla BMW. Più che una due giorni, si è trattata di una giornata, considerando che sia domenica che lunedì il turco ha girato soltanto al pomeriggio.

Proprio la giornata di ieri è stata condizionata dal maltempo, tanto che il 54 ha trascorso la mattinata fermo al box. Al termine di questa prima uscita il turco si è detto soddisfatto, ma al tempo stesso è consapevole che c’è tanto lavoro ad attenderlo in vista dell’inizio del Mondiale.

Di sicuro la cosa che più ha colpito Toprak della BMW è la potenza del motore, ovvero un aspetto che ha sofferto negli ultimi due anni in Yamaha nel confronto con la Ducati di Bautista.

Ovviamente siamo soltanto all’inizio della nuova avventura, ma in BMW non hanno tempo da perdere, perché oggi e domani sarà già tempo di tornare in pista a Jerez per l’ultima uscita di questo anno.

Tornando al test di Portimao, secondo quanto abbiamo appreso, Toprak ha realizzato il suo miglior giro andando sotto il muro dell’1’43”, per la precisione 1’42”8, senza utilizzare la SCQ. Il record di Portimao appartiene a Rea, siglato nella Superpole del 2022 in 1’39”610, con la pista in perfette condizioni.

Toprak ha invece trovato una condizione ben differente, considerando il freddo e l’umidità che ha rallentato il lavoro al box. Da registrare anche una caduta alla curva 5, senza registrare alcuna conseguenza dal punto di vista fisica.

Ovviamente il tempo di Toprak va preso per quello che è, visto che si trattava della prima volta e le condizioni non erano delle migliori. Per avere un quadro più chiaro della situazione dovremo aspettare il mese di gennaio quando i team della SBK si ritroveranno nuovamente in pista assieme nel doppio appuntamento di Jerez e Portimao.

In attesa del 2024, non resta che consolarci con gli ultimi test di Jerez in programma tra oggi e domani, dove in pista vedremo anche Sam Lowes al debutto con la Ducati V4 di Marc VDS.

Articoli che potrebbero interessarti