Tu sei qui

MotoGP, CryptoDATA e Dorna: lasciamoci così, senza rancor. E Aprilia è l'araba fenice

Con un comunicato alla 'vogliamoci tutti bene, abbiamo fatto un grande lavoro' sparisce un team e ne nasce un altro. Accade spesso nel motorsport dove, quando si è in difficoltà ci si aggrappa anche ad un filo di lana

MotoGP: CryptoDATA e Dorna: lasciamoci così, senza rancor. E Aprilia è l'araba fenice

Share


 

Immaginiamoceli ancora così, uniti in un allegorico abbraccio, Carmelo Ezpeleta (col pollicione in sù!) e Ovidiu Toma. E' vero, si sono insultati reciprocamente nemmeno 10 giorni fa il boss della Dorna e quello di CryptoDATA, ma cosa volete che sia?

Toma ha dato del comico a Carmelo (ma se leggete QUI l'accusa era peggiore), Ezpeleta dal canto suo ha lanciato il sasso per primo, con mira precisa, affondando come un U-Boat con un solo siluro l'avventurosa barchetta del team RNF di Razalan Razali che, sì stava imbarcando un po' d'acqua, ma insomma non sarà il primo team in difficoltà, né l'ultimo a cercare di affrontare il mare tempestoso di un campionato che, come tutti gli sport motoristici, vede passare fiumi di denaro sulle teste dei protagonisti e tanta gente saltare per cercare di guadagnarci qualcosa.

Così dagli insulti si è passati, non diciamo agli abbracci ma ad un comunicato che leggete qui sotto che fa ridere. Amaramente si intende. Il fatto poi che a firmarlo con Carmelo non ci sia Ovidiu, bensì Bogdan Maruntis, il cofondatore di CryptoDATA fa pensare che che al socio l'incazzatura non sia del tutto passata, ma si sa, gli affari sono affari e per cui perché trascinarsi in un tribunale quando la questione può essere composta - come dire? - onorevolmente?

Quindi Dorna apprezza l'impegno profuso da CryptoData, mentre la medesima riconosce che il loro è stato un gran percorso e ringraziamo per la collaborazione avuta da tutta la comunità del paddock.

In fondo si è tornati ai buoni rapporti iniziali con i quali la Dorna ringraziava lo sponsor per l'ingresso nel team RNF di Razali rilevandone il 60%. Del reale valore di questo patto di non belligeranza nulla sappiamo, ma alla fine a chi importa? E' più che probabile che, per entrambi, sia sia trattato di un mancato guadagno. Cioè, qualcuno non ha pagato e qualcun altro non ha incassato. Vabbè, nelle società succede. Danno di immagine, vabbè chissenefrega. Quest'anno abbiamo assistito ad un mercato piloti assolutamente pazzo (Pernat direbbe: scorretto) e quanto al danno di immagine, la MotoGP riesce per lo più da sola ad arrecarselo con giudizi ondivaghi sulle decisioni disciplinari da prendere sulle variegate infrazioni dei suoi piloti. Ma anche con tante altre imperfezioni di gestione che non stiamo ad elencare.

E dunque? Nulla. Ma non puntiamo per favore il dito contro il motociclismo. Semmai questa è solo la dimostrazione che la MotoGP sta seguendo pedissequamente quanto già accaduto nel passato in F1, per esempio, con la scuderia Andrea Moda. Magari allora era tutto più romantico. Ma ci sarebbero altri esempi. Niente di nuovo sul fronte occidentale.

Poi, certo, c'è sempre la speranza che anche il mondo delle due ruote cresca, ma nessuno faccia il professorino puntando il dito. Quando si sta affogando, in determinate situazioni, ci si attacca anche ad un filo di lana, ben sapendo che non reggerà. Le corse sono così.

L'unico rammarico, in questi i casi, è che spesso coloro i quali subiscono le peggiori bruciature sono i ragazzi e le ragazze della squadra colpita ed affondata, in un gioco da battaglia navale che è solo una crocetta sul foglio a quadretti dei due antagonisti, che non pensano nemmeno un istante che in quel quadretto c'è il nome di un uomo, o di una donna, costretta a cercarsi un altro lavoro. Sperando di trovarlo, ça va sans dire.

 

Il comunicato:

Il 2023 è stato un anno di transizione per il team RNF. Dal via, DORNA e CryptoDATA hanno definito degli obiettivi chiari che, per CryptoDATA, sono terminati in un accordo in base al quale CryptoDATA ha assunto il controllo della parte imprenditoriale del team RNF divenendone il maggior azionista.

CryptoDATA ha raggiunto con successo gli obiettivi prefissati, garantendo che il team RNF fosse in grado di affrontare alcuni momenti complicati.

DORNA, IRTA e RNF sono riuscite a risolvere amichevolmente le diversità emerse nella seconda parte della stagione 2023. Il team RNF non prenderà parte alla stagione 2024 di MotoGP™; DORNA e IRTA augurano un grosso in bocca al lupo a RNF e CryptoDATA per le loro avventure commerciali.

Il Campionato riconosce la capacità tecnologica e di innovazione di CryptoDATA, con l'auspicio di proseguire la collaborazione anche in futuro e creando delle sinergie tra le nostre realtà.

Carmelo Ezpeleta, CEO di DORNA:

"Aprezziamo l'impegno profuso da CryptoDATA in MotoGP. Nel corso della nostra collaborazione CryptoDATA ha avuto un impatto in MotoGP su diversi fronti. Oltre a essere il Title Sponsor del GP d'Austria, CryptoDATA è divenuto il maggior azionista di RNF e l'ha aiutata a superare dei momenti difficili in breve tempo".

Bogdan Maruntis, Co-Fondatore di CryptoDATA ed Head of Global Strategy:

"L'obiettivo di CryptoDATA non ha mai riguardato l'ingresso nella parte sportiva di RNF dato che non è il nostro campo di attività. Tuttavia abbiamo visto la possibilità di un maggior impegno nel motorsport e abbiamo deciso di aiutare il team RNF a superare la sua situazione. È stato un gran percorso e ringraziamo per la collaborazione avuta da tutta la comunità del paddock.

Al momento CryptoDATA ha raggiunto gli obiettivi fissati in termini di business e marketing in MotoGP™ e ci concentreremo nel nostro principale campo e interesse nell'industria tecnologica. Continueremo a seguire la MotoGP™ e collaboreremo nel miglior modo possibile con il Campionato".

Articoli che potrebbero interessarti