Tu sei qui

SBK, La Superbike tira le somme: chi è caduto di più e chi meno?

Toprak il migliore della griglia con due sole cadute mentre Bautista ne conta 11, ma c'è chi ha fatto ben peggio! La Superbike chiude il 2023 con 45 cadute in meno rispetto alla scorsa stagione, in SuperSport se ne contano quasi il doppio

SBK: La Superbike tira le somme: chi è caduto di più e chi meno?

Share


Siamo a dicembre e per la Superbike è tempo di bilanci. Come ogni anno, Dorna ha stilato il report della cadute e il dato di questo 2023 è di 172 cadute, ovvero 45 meno rispetto allo scorso anno, dove se ne sono contate 217.

Discorso completamente opposto per la SuperSport, perché il numero è quasi raddoppiato rispetto al 2022: da 120 cadute infatti, quest’anno la classe di mezzo ne ha contate ben 220. Per quanto riguarda invece la SSP330 il dato è di 131.

Nel complesso, le tre categorie hanno registrato ben 523 cadute, ovvero 43 in più nel confronto con la precedente annata.

Parlando invece di piloti, quello che è cascato più di tutti si è rivelato Alex Lowes, finito a terra in ben 15 occasioni, seguito poi a quota 13 da Iker Lecuona mentre Baldassarri 11 davanti ad Alvaro Bautista.

Il più bravo, tra i piloti che hanno preso parte all’intero Campionato, si è rivelato Toprak Razgatlioglu: per lui due sole cadute, ovvero una in meno di Danilo Petrucci. In SuperSport, il più bravo a rimanere in piedi si è invece rivelato Nicolò Bulega, autore di un solo scivolone mentre Bahattin Sofuoglu è finito a terra più di tutti in ben 15 occasioni.   

Articoli che potrebbero interessarti