Tu sei qui

MotoGP, Nakagami: "la nuova Honda è leggera ed agile, ho impressioni positive"

Il giapponese del team LCR parla di cantiere aperto: "A Sepang avremo altre parti nuove, compreso il motore". Quindi sul possibile cambio di format del prossimo test: "Basta poter girare abbastanza da aiutare la squadra nello sviluppo". E sulle concessioni 2024: "Positivo avere meno vincoli".

MotoGP: Nakagami: "la nuova Honda è leggera ed agile, ho impressioni positive"

Share


Autore di 63 giri Takaaki Nakagami ha concluso il test di fine stagione a Valencia in 21esima piazza. Peggiore delle quattro Honda in pista, il portacolori del team LCR ha fornito una spiegazione alla mancanza di passo dimostrata.

"Sono salito sulla moto che aveva la posizione guida di Zarco e mi sentivo a disagio - ha confidato -  Purtroppo in chiusura di mattinata Johann è anche caduto alla curva 4 e i meccanici ci hanno messo molto per riparare i danni, di conseguenza non ho avuto molto tempo a disposizione".

A quel punto la strategia è cambiata. "Ho capito che era meglio evitare errori stupidi, per cui ho solo cercato di farmi un'idea di massima - ha proseguito nella disamina - Ho notato che è leggera, agile ed ha una buona erogazione di potenza, dunque le prime impressioni sono state positive. Vedremo di confermarle nel test previsto a Sepang quando avremo a disposizione altri aggiornamenti e probabilmente un nuovo propulsore. Nel complesso, per adesso, vedo del potenziale".

Dalla pista l'attenzione si è poi spostata sulle linee guida 2024 relative alle concessioni alle squadre. "Non ho ancora letto nel dettaglio, ma da quanto capisco la prova malese potrebbe non essere di tre giorni. Per me si tratta di un quantitativo sufficiente, ma se dovesse essere previsto uno shakedown da uno o due giorni va bene lo stesso. Ciò che conta è poter guidare ed aiutare la squadra nello sviluppo. Per farlo è necessario macinare chilometri".

Sempre in prospettiva futura, durante i weekend di gara potranno essere portati dei motori sperimentali e non ci sarà più ilc congelamento. "Non avere delle limitazioni sarà sicuramente un aiuto per le eventuali evoluzioni".

Articoli che potrebbero interessarti