Tu sei qui

MotoGP, Joan Mir lavorerà con il capotecnico di Marc Marquez nel 2024

Il maiorchino sarà affiancato da Santi Hernandez e dai meccanici dell’otto volte iridato a partire dai test a Valencia, mentre Luca Marini avrà come capotecnico Giacomo Guidotti

MotoGP: Joan Mir lavorerà con il capotecnico di Marc Marquez nel 2024

Share


C’è aria di novità nel garage del team Repsol Honda. Dopo la separazione con Marc Marquez, comincia una nuova era per la compagine giapponese, che è pronta ad accogliere Luca Marini come successore dell’otto volte iridato

L’ingresso in squadra del marchigiano non sarà però l’unico grande cambiamento che la Honda si prepara a fronteggiare in ottica 2024. Il team Repsol ha infatti rivisto completamente il suo assetto in vista del prossimo campionato, affidando a Joan Mir i tecnici che hanno affiancato Marquez fino allo scorso fine settimana.

Come riporta la stampa spagnola, a partire dalla giornata di test a Valencia di martedì 28 novembre, il maiorchino potrà contare su un nuovo capotecnico di prim’ordine come Santi Hernandez. L’uomo che ha accompagnato il campione catalano nelle sue 11 stagioni in Honda, aiutandolo a conquistare il suo primo titolo in Moto2 e altri sei Mondiali in MotoGP. 

In quella che sarà la sua seconda stagione in sella alla RCV213 del team ufficiale, Mir lavorerà inoltre con Jordi Castellà, Carlos Liñán e gli altri storici meccanici di Marc. Ad eccezione di Javier Munoz, che accompagnerà il 30enne nella sua nuova avventura con il team Gresini. A seguire Marini nel suo debutto in sella alla Honda saranno dunque l’ex capotecnico di Joan, Giacomo Guidotti, e la squadra di meccanici che ha lavorato con il Campione del Mondo 2020 nella passata stagione.

Articoli che potrebbero interessarti