Tu sei qui

MotoGP, Rossi: "Il sostituto di Marini? Martedì girerò io a Valencia con la Ducati"

Valentino scherza: "Ci sono due italiani in lizza: il secondo sono io! Ieri ho pensato che Pecco avesse già vinto il Mondiale. Marquez sarà pericoloso il prossimo anno, vedremo come Ducati lo gestirà. Speravo nella moto ufficiale per il 2024, abbiamo difeso Bezzecchi coi denti"

MotoGP: Rossi: "Il sostituto di Marini? Martedì girerò io a Valencia con la Ducati"

Share


Tra coloro che hanno festeggiato la vittoria del titolo di Bagnaia c’è anche Valentino Rossi. Il Dottore ha seguito da vicino l’intero weekend di Pecco, abbracciandolo una volta terminata la gara. Oltre ai festeggiamenti, il 46 si è poi intrattenuto ai microfoni di Sky, parlando del successo del piemontese e non solo.

“Che dire, grande Pecco, siamo Campioni del Mondo! – ha detto – ieri mattina mi sono gasato moltissimo a vedere la qualifica di Bagnaia. Ho pensato che avesse già vinto il Mondiale, ma dopo la scelta della gomma media sono però emersi alcuni dubbi.  Oggi però è stato perfetto e bravissimo”.

Valentino, hai qualche rimpianto per essere andato via da Ducati?
“Purtroppo io e la Ducati non ci siamo beccati per due/tre anni, dato che nel 2015 loro erano pronti per vincere. Il fatto è che io avevo fretta di ritornare al successo ed ero vecchio, infatti poi sono tornato a vincere con la Yamaha”.

Come giudichi l’arrivo di Marquez in Ducati?
“L’arrivo di Marc sarà molto interessante da vedere, così  come lo gestirà la Ducati. Marc sarà molto pericoloso e i nostri dovranno essere in forma”.

Ti dispiace non avere la Ducati ufficiale nel 2024?
“Noi speravamo che Ducati ci desse la moto ufficiale, infatti abbiamo difeso Bezzecchi coi denti. Speriamo però ci sia poca differenza tra la GP23 e la GP24, provando a giocarci il Mondiale col Bezz”.

Chi sarà il compagno di Bezzecchi?
“Ci sono in ballottaggio due piloti italiani. Vi dico solo che il secondo sono io. Forse martedì giro io con la Ducati (scherza). Queste cose hanno sempre dinamiche particolare e bisogna valutare”.

Articoli che potrebbero interessarti