Tu sei qui

SBK, Clamoroso: Lorenzo Zanetti verso l’addio al CIV Superbike

Il Campione in carica della serie non difenderà il titolo con il Broncos Racing Team nel CIV Superbike 2024: per Lorenzo Zanetti possibile nuova avventura nell’IDM con Ducati

SBK: Clamoroso: Lorenzo Zanetti verso l’addio al CIV Superbike

Share


Si usa dire “squadra che vince non si cambia”. Un celebre proverbio che, non ce ne voglia l’ex calciatore nonché allenatore Vujadin Boskov, rischia di essere contraddetto, motociclisticamente parlando, dagli ultimi clamorosi avvenimenti riguardanti il mercato-piloti del Campionato Italiano Velocità. Lorenzo Zanetti non rinnoverà il sodalizio con il Broncos Racing Team Ducati, ma non solo. Campione 2023 della serie nel rocambolesco quanto controverso epilogo di Imola, il motociclista bresciano sembra ad un passo dall’addio al CIV Superbike al fine di intraprendere, si vocifera, un nuovo percorso di carriera nel campionato nazionale tedesco Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft (IDM) con il supporto della casa di Borgo Panigale.

Zanetti verso l’addio al CIV Superbike

Proprio così. Salvo ripensamenti o clamorosi stravolgimenti dell’ultim’ora, Lorenzo Zanetti non difenderà l’#1 nella prossima stagione del CIV Superbike, lasciando il Broncos Racing Team dopo un sodalizio quinquennale (uno dei più longevi di sempre della categoria) comprensivo di 4 vittorie, 18 podi e culminato con la conquista della tabella tricolore in questo 2023. Lo stesso traguardo che per l’ex Mondiale Supersport doveva rappresentare il coronamento della carriera, trasformatosi invece nel copione di un’opera drammaturgica: il patatrac con Michele Pirro in Gara 2 a Imola (intenzionale? Non intenzionale?), le dichiarazioni al veleno del rivale, un titolo mai realmente riconosciuto fino alla “crociata mediatica” imperversata nei suoi confronti.

Nuova avventura con Ducati

Nonostante i discorsi avanzati insieme al Broncos Racing Team per schierare una seconda moto, come riportato su queste pagine in occasione dell’annuncio di Roberto Mercandelli, alla fine Zanetti ha preso la decisione di salutare la compagnia e, più drasticamente, la massima serie italiana. Secondo le indiscrezioni raccolte entrerebbe a far parte di un nuovo, ambizioso progetto per portare la Panigale V4 R ai vertici dell’IDM Superbike, con il coinvolgimento previsto della filiale tedesca di Ducati. Rumours che troverebbero conferme nello scacchiere provvisorio del CIV Superbike 2024, con la stragrande maggioranza dei top team già al completo e altre (eventuali) soluzioni di ripiego difficilmente percorribili.

Verso il 2024

Nei giorni a venire verosimilmente il diretto interessato comunicherà nel dettaglio la sua sistemazione per il 2024, mentre sul fronte Broncos Racing Team si stanno facendo tutte le valutazioni del caso. La seconda Panigale V4 R resta un’opzione, per quanto la formazione di Luca Conforti abbia già individuato e messo sotto contratto il sostituto di Lorenzo Zanetti: Roberto Mercandelli, vice-campione CIV Supersport 2021, pronto a brillare al debutto su una 1000cc. Nota a margine: restando così le cose, Zanetti non sconterebbe più il doppio long penalty inflittogli dalla direzione gara in seguito all’incidente di Imola con Michele Pirro.

Photo credit: Salvatore Annarumma

Articoli che potrebbero interessarti