Tu sei qui

Acosta sul debutto in MotoGP: "Prima di tutto dovrò conoscere il team"

Il talento della Moto 2 adotta un approccio maturo: "Il test mi servirà a capire come si guidano quelle moto". E sul team Tech 3 confida: "La presenza di tanti ex KTM ci aiuterà".

MotoGP: Acosta sul debutto in MotoGP: "Prima di tutto dovrò conoscere il team"

Share


Fresco di titolo in Moto 2 e ormai ad una manciata di giorni dal suo debutto in sella alla GasGas di MotoGP, Pedro Acosta preferisce non guardare troppo al domani e focalizzarsi sull'ultimo appuntamento stagionale che prenderà il via venerdì sul circuito di Valencia.

"Sarà dura gestire le emozioni, ma desidero pensare alla mia ultima corsa nella seconda categoria. Non sarà facile all'inizio, dovrò conoscere la squadra, come lavora, il progetto di KTM, comunque a quello penserò lunedì e martedì. Avrò tutto l'inverno per lavorarci su, nel test devo soltanto provare a godermi il momento e capire come si guida quel tipo di moto - ha affermato parlando ai media presenti - So che la casa madre ha spostato tanti uomini della squadra ufficiale nel Tech 3, questo dovrebbe velocizzare il processo".

Interrogato in merito alle cose imparate nei tre anni trascorsi nel team Ajo, lo spagnolo ha replica in maniera singolare, ammettendo però che domenica sera non farà nulla per nascondere l'eventuale lacrimuccia. "Gareggiare è facile se te la prendi con calma, io invece sono sempre quello di prima. e' stato bello stare qui, mi hanno aiutato molto a crescere come uomo visto che quando sono arrivato ero giovanissimo".

Stuzzicato invece sul numero che userà a partire dal prossimo campionato nella classe regina, l'iberico ha nicchiato restando sul misterioso: "Lo scoprirete martedì mattina". 

 

Articoli che potrebbero interessarti