Tu sei qui

MotoGP, Quartararo ironico: “mai ricevuto warning per la pressione, tutta bravura"

“Poche volte siamo stati vicino al limite e non parlerei di fortuna. Di sicuro  in Malesia e Thailandia la situazione non è stata semplice. Dentro di me penso sempre alla vittoria, ma c’è una parte che è realista e questo mi spinge ad accettare. Bagnaia e Martin? Ognuno dei due si adatterà all’altro”

MotoGP: Quartararo ironico: “mai ricevuto warning per la pressione, tutta bravura"

Share


Quella di Fabio Quartararo non è stata certamente una stagione da ricordare. Complice una Yamaha costretta a rincorrere la concorrenza, il francese ha dovuto incassare il colpo, rischiando di finire il 2023 senza nemmeno una vittoria.

Alla vigilia della tappa di Losail, il vicecampione del mondo cerca di fare il quadro della situazione.  

“Le ultime tre gare si sono rivelate abbastanza positive – ha detto - voglio quindi essere ottimistica per cercare di chiudere tra i primi 5-6 in classifica qua a Losail. Ovviamente spero di ottenere di più, ma non voglio crearmi troppe aspettative perché poi rischiamo di rimanere delusi. Dobbiamo fare un passo alla volta, perché magari può andare peggio rispetto alle previsioni iniziali”.  

Di sicuro Fabio non si vuole tirare indietro prima del tempo.
“Cerco sempre di spingere al massimo. L’obiettivo è senza dubbio quello di garantirsi l’accesso diretto alla Q2 già al venerdì, perché poi al sabato mattina l’asticella si alza tanto e i tempi sono davvero contenuti”.

Fabio traccia poi un’analisi molto sincera.
“Nella mia testa voglio vincere, ma c’è una parte di me che è realista, perché ci sono piste dove parti con aspettative basse. Bisogna quindi essere felici di dare ciò che si può e spesso accettare la situazione, ovvero quanto fatto nella seconda parte della stagione”.

Quartararo parla poi del testa a testa tra Bagnaia e Martin.
“È una bella sfida, perché entrambi sono a un grande livello. Ognuno dei due cercherà di adattarsi all’altro. Martin ha un passo importante e Pecco cercherà sicuramente di fare meglio. Vedremo quindi come finirà”.

La chiusura è legata alla pressione gomme.
“Come mai non ho ricevuto avvertimenti? Merito del talento (sorride, usando la parola skill). Poche volte siamo stati vicino al limite e non parlerei di fortuna. Di sicuro  in Malesia e Thailandia la situazione non è stata semplice, perché abbiamo avuto problemi con l’anteriore”.

 

Articoli che potrebbero interessarti