Tu sei qui

MotoGP, Bautista frustrato: "non avevo forza in frenata, colpa della caduta di Jerez"

A Sepang lo spagnolo però precisa che non punta il dito su nessuno eccetto se stesso: "non sono riuscito a godermi la gara, non avevo forza, forse per via della caduta a Jerez. Non sono arrabbiato per il risultato ma per l'occasione persa"

MotoGP: Bautista frustrato: "non avevo forza in frenata, colpa della caduta di Jerez"

Share


Il weekend della Malesia si è concluso col sapore della delusione per Alvaro Bautista, che da questa wildcard si aspettava quantomeno di potersi divertire in sella alla sua Ducati. Al netto del risultato, penultimo davanti alla Honda di Nakagami, lo spagnolo non si lamenta certo della posizione in classifica quanto del suo stesso feeling sulla moto. Una perdita di forza al braccio sinistro, forse legata alla caduta riportata nel finale di Superbike a Jerez, gli ha precluso quella gioia a lungo agognata e concessagli proprio per merito. Una frustrazione quella della domenica di Sepang che lo spagnolo rivolge principalmente se stesso, nessun dito puntato quindi.

"Ho parlato col mio team ieri, dopo la gara - racconta Bautista - perché dopo la brutta caduta a Jerez accusavo dolore alla clavicola ma dagli esami non erano stati riscontrati problemi. Arrivati qui a Sepang però il dolore era sparito ma sentivo comunque di non avere forza nel lato sinistro, nel complesso sono arrabbiato con me stesso perché sento di non aver potuto dare il massimo in questa wildcard".

E' deluso, lo spagnolo fresco del secondo titolo in Superbike, un'occasione quella di tornare a calcare l'asfalto della MotoGP che Bautista aveva chiesto da tempo alla Ducati.
"Non potendo spingere non mi sono divertito, dai dati persino i miei tecnici si sono accorti che qualcosa non andasse nelle curve a sinistra, alla 5 ed alla 9 perdevo decimi preziosi in frenata. Con questa moto bisogna spingere molto in frenata, sono frustrato ma non per il risultato in sé, ma perché non ho potuto spingere al 100% mio potenziale, ho sprecato una opportunità".

Hai pensato di rinunciare la gara?
"Non c'era dolore, quindi non ci sarebbe stato motivo per farlo, ma purtroppo non me la sono goduta", ha poi concluso lo spagnolo.

Articoli che potrebbero interessarti