Tu sei qui

SBK, Xavi Vierge: "il divorzio Marquez-Honda ha influenzato anche la Superbike"

"C'è stato un momento in cui sembrava che potesse riguardarci, ma sia per loro che per noi l'obiettivo è portare la Honda a vincere il Mondiale Superbike, l'obiettivo non è arrivare tra i primi tre, ma vincere"

SBK: Xavi Vierge: "il divorzio Marquez-Honda ha influenzato anche la Superbike"

Share


Il divorzio fra Marc Marquez e la Honda è stato un Tsunami le cui conseguenze sono arrivate sino alla Superbike. A riconoscerlo ad AS è stato Xavi Vierge, che assieme a Iker Lecuona forma la squadra HRC nel mondiale delle derivate di serie.

“La decisione di Márquez è stata notata perché tutto è collegato - ha spiegato  lo spagnolo - È per questo che ci è voluto così tanto tempo per annunciare i rinnovi. C'è stato un momento in cui sembrava che potesse riguardarci (Iker era stato indicato come il possibile sostituto di Marc in HRC n.d.r.), ma sia per loro che per noi l'obiettivo è portare la Honda a vincere il Mondiale Superbike, l'obiettivo non è arrivare tra i primi tre, ma vincere".

Già, vincere. Una parola che in HRC si ripetono spesso perché in entrambe le categorie i successi latitano.

“È stato un anno molto complicato e allo stesso tempo molto bello perché sono riuscito a ottenere il mio primo podio in Superbike nella seconda gara della stagione, è stato speciale - ha detto Vierge, che ha concluso la stagione lo scorso fine settimana a Jerez, soddisfatto della sua Top 10 assoluta - in una stagione così difficile ci ha fatto salvare la situazione. È stato anche incredibile ottenere la vittoria nella mia prima partecipazione alla 8 Ore di Suzuka, così importante per HRC. E ancora di più in un anno così critico per la casa dell'ala dorata”.

Vierge recentemente ha visitato l'UMA Racing Team di Malaga con Pont Group nell'ambito di un progetto condotto dagli studenti della Scuola di Ingegneria Industriale dell'Università di Malaga, in cui lavorano con l'obiettivo di progettare un prototipo con cui partecipare alla competizione universitaria internazionale MotoStudent.

Poi Xavi ha anche parlato di ciò che sarà la Superbike nel 2024.

Lo spagnolo ha anche ammesso che il livello del WorldSBK nella prossima stagione sarà molto alto.

“Sarà molto più alto per tutti i cambiamenti e i nuovi piloti in arrivo - ha sottolineato - Stiamo spingendo la squadra e noi stessi, in tre mesi dobbiamo ribaltare la situazione. Dovro migliorare in vista del 2024 concentrandomi un po' di più su me stesso, quando sai di avere il livello, ma non ci arrivi, ti senti frustrato, quindi devo imparare a gestirlo”.
 

 

Articoli che potrebbero interessarti