Tu sei qui

MotoGP, Magico Martin: vittoria capolavoro a Buriram davanti a Bagnaia

Semplicemente incontenibile Jorge, che vince una gara tiratissima portando a 13 punti il distacco da Pecco in Campionato. Binder viene retrocesso dal secondo al terzo posto per track limits all'ultimo giro. 4° Bezzecchi poi A. Espargarò, Quartararo, Marquez e Marini. 13° Bastianini

MotoGP: Magico Martin: vittoria capolavoro a Buriram davanti a Bagnaia

Share


Jorge Martin ce l’ha fatta! Una vittoria di cuore, grinta e determinazione la sua nel GP di Thailandia. Il pilota Pramac è riuscito ad avere la meglio su Pecco Bagnaia, secondo dopo che Binder è stato retrocesso al terzo posto per track limits nel corso dell’ultimo giro.

Per lo spagnolo è un successo che pesa, considerando che il suo distacco da Bagnaia è di 13 punti. Resta già dal podio Marco Bezzecchi seguito da A. Espargarò, Quartararo, Marquez e Marini. 13° Bastianini. Nei primi dieci anche Di Giannantonio e Zarco.

Tredicesimo Enea Bastianini, out Vinales, Alex Marquez e Oliveira.  

GIRO 26 - Pecco tenta il doppio sorpasso all’ultima curva ma non ci riesce, arrivando lungo. Martin resta davanti con Binder secondo e Bagnaia terzo. Inizia ora l’ultimo giro!

GIRO 25 – Due giri al termine: Martin attacca Binder alla tre e si riprende la vetta con Bagnaia sempre terzo a quattro decimi. È un finale tutto da vivere a Buriram con una sfida a tre per la vittoria.     

Tre giri alla fine con Binder al comando seguito da Martin e Bagnaia. Quarto Bezzecchi a due secondi e mezzo dal vertice

GIRO 22 - Binder ci prova e entra su Martin, conquistando la leadership della corsa. Il sudafricano rifila un decimo a Martin, incalzato ora da Bagnaia. I primi tre sono racchiusi in quattro decimi.  

GIRO 21 – Binder è incollato agli scarichi di Martin con Pecco a rimorchio. Si preannuncia un finale incandescente di questo GP di Thailandia. Aleix Espargarò diventa quinto dopo aver passato Marini. Marquez ottavo seguito da Di Giannantonio.

GIRO 20 – La sfida si accende: Binder attacca Martin alla 1, ma lo spagnolo risponde. È testa a testa tra i due con Bagnaia attaccato al duo di testa. I primi tre sono racchiusi un mezzo secondo a sei decimi dal termine.    

GIRO 18 - Martin prova a dare lo strappo, ma Binder gli resta incollato con Bagnaia che sembra accusare qualche decimo. Pecco è a otto decimi da Martin mentre Bezzecchi si prende la quarta posizione ai danni di Marini.

GIRO 17 – Marini e Bezzecchi vogliono colmare il gap dal terzetto di testa distante da loro un secondo e mezzo. Quartararo infila Marquez ed è settimo. 16° Bastianini

GIRO 16 – I primi tre sono racchiusi in sei decimi mentre Bezzecchi tenta l’attacco su Marini. Quartararo insidia invece Marquez per l’ottava posizione.   

GIRO 15 - Dodici tornate al termine: Pecco è a mezzo secondo da Martin, incalzato a sua volta da Binder. Grande recupero di Bezzecchi, quinto dietro a Marini a due decimi

Ci stiamo avvicinando al 15° giro: ecco la classifica della gara con Martin sempre davanti.

GIRO 12 – Colpo di scena: Alex Marquez cade in curva 10 e Bagnaia diventa terzo alle spalle di Binder. Pecco si trova a otto decimi da Martin. Bezzecchi mette ora nel mirino Marini per la quarta posizione.

GIRO 11 – Martin detta sempre il passo, ma il gruppo è compatto con i primi quattro sotto il secondo. La gara è ancora lunga e bisogna fare attenzione alla gestione della gomma.  

GIRO 10 – I primi quattro sono in un secondo mentre Marini accusa quattro decimi da Bagnaia. Bezzecchi passa Aleix ed è sesto dietro a Luca Marini a due secondi e mezzo dal vertice.

GIRO 9 – Bagnaia attacca Marini ed è quarto alle spalle della Ducati di Alex Marquez. Martin resiste al comando con due decimi su Binder. Marquez scende invece in nona posizione dopo essere stato passato da Bezzecchi. 9° Quartararo, 10° Vinales. 18° Bastianini, out Oliveira.

  

In questo momento Martin è distante soli quattro punti da Pecco nella clasifica iridata

Ecco la classifica all'ottavo giro.

GIRO 7 – Aleix Espargarò in difficoltà: scende fino al settimo posto alle spalle di Marc Marquez. Bagnaia è quindi quinto dietro a Luca Marini.  Martin ha invece tre decimi su Binder.

GIRO 6 – Binder è attaccato a Martin mentre Bezzecchi è ottavo alle spalle di Marc Marquez. Nel frattempo giro veloce per Bagnaia che riduce a un secondo e due decimi il gap dalla vetta.  

GIRO 5 – Bagnaia contrattacca e si riprende lo sesta posizione ai danni di Marc. Marini incassa invece il sorpasso di Alex Marquez ed è quarto alle spalle dello spagnolo. La classifica è: Martin-Binder-Alex Marquez-Marini-Espargarò-Bagnaia. 12° Vinales seguito da Di Giannantonio.

GIRO 4 – Bagnaia è in bagarre con Alex Marquez, ma tutto ciò favorisce il rientro di Marc Marquez, che si attacca agli scarichi della Rossa. Il 93 attacca Pecco e lo relega in settima posizione. Bagnaia accusa un secondo e mezzo da Martin, al comando della corsa.

GIRO 3 – Gara tiratissima con i primi sei racchiusi in un secondo. Davanti a tutti c’è Martin seguito da Aleix e Binder, che nel frattempo sopravanza Marini. Marquez è settimo attaccato a Bagnaia.

GIRO 2 – Martin detta il passo con Aleix Espargarò che si prende la seconda posizione ai danni di Marini e Bagnaia è sesto alle spalle di Alex Marquez a un secondo dalla vetta. 8° Quartararo, 14° Di Giannantonio.

GIRO 1 – Martin al comando con Marini e Aleix alle spalle. Bagnaia è sesto dopo che Alex Marquez lo ha sopravanzato nel t3. Marquez ottavo poi Quartararo e Bezzecchi. 20° Bastianini

PARTITI!

Inizia ora il warmup lap!

Ecco la scelta delle gomme: tutti con dura al posteriore tranne Alex Marquez media.

Ci siamo, sta per iniziare il warmup lap!

Cinque minuti e poi fuoco alle polveri per il Gran Premio di Thailandia con Martin in pole e Bagnaia sesto sullo schieramento!

14:50 Sale l'attesa: 10 minuti al via. Adesso spazio all'inno nazionale thailandese che precede il via del Gran Premio. Davvero tantissimo calore da parte del pubblico locale per questa gara. 

In questo momento, sullo schieramento, sta andando in scena la celebre esibizione delle maschere locali Kohn. Tanti appassionati in tribuna per questa gara di 27 giri con Martin che parte in pole. 

14:40 Suona ora la sirena: apre in questo istante la pit lane. I piloti si stanno dirigendo in griglia. 

14:30 Trenta minuti e poi sarà gara a Buriram con la MotoGP. Il cielo si sta annuvolando e speriamo che il meteo non giochi un brutto scherzo ai piloti impegnati in questo GP con temperature superiori ai 30 gradi e umidità attorno all'80%. 

 Alle ore 15 locali, quando in Italia saranno le 9, scatterà il GP della Thailandia. C’è grande attesa per la gara da 27 giri con il meteo che indica rischio pioggia. Vedremo se le previsioni saranno confermate o meno per il pomeriggio.

In pole ci sarà Jorge Martin, vincitore della sprint nella giornata di ieri mentre al suo fianco compare Luca  Marini con A. Espargarò a chiudere la prima fila. Partirà invece dalla sesta casella Pecco Bagnaia, affamato di rivincita dopo aver perso ieri 9 punti nella classifica iridata.

Il suo margine in Campionato sullo spagnolo di Pramac è di 18 lunghezze.

Articoli che potrebbero interessarti