Tu sei qui

MotoGP, Binder: "ero partito per vincere, ma passato Marini sono rimasto senza gomme"

"E' stata una gara difficile, ma la mia squadra ha fatto un lavoro fantastico e ha fatto un buon passo avanti per me in questo fine settimana. Ci manca solo l'ultimo pezzetto e potremo fare qualcosa di meglio"

MotoGP: Binder: "ero partito per vincere, ma passato Marini sono rimasto senza gomme"

Share


Brad Binder, dopo essersi qualificato in 5a posizione è arrivato secondo nella gara Sprint. Un ottimo risultato se si tiene conto che in questo momento Jorge Martin sembra imbattibile, ma che purtroppo lo ha eliminato dalla corsa per il titolo nella quale era ancora matematicamente inserito, anche se le sue speranze erano ridotte al lumicino.

Qualora infatti il sudafricano vincesse i restanti quattro Gran Premi e tutte le Sprint sino a Valencia, cosa francamente impossibile, al massimo pareggerebbe i conti con gli avversari fermi al palo.

"Il piano non era di arrivare secondo ma di vincere oggi - ha spiegato Brad, che poi aggiunto - ma va bene così. All'inizio ho faticato molto a superare Luca e una volta che ce l'ho fatta avevo già usato il meglio delle mie gomme. È stata una gara difficile, ma la mia squadra ha fatto un lavoro fantastico e ha fatto un buon passo avanti per me in questo fine settimana. Ci manca solo l'ultimo pezzetto e potremo fare qualcosa di meglio".

Brad può essere soddisfatto perché il suo compagno, Jack Miller, pur avendo preso parte ad alcune frenetiche battaglie in fondo allo schieramento, è riuscito a sconfiggere Fabio Quartararo ma solo per entrare nella top ten. L’australiano era partito, unico fra i piloti al via, con  la mescola più dura del pneumatico anteriore.

"E' stato un altro buon weekend finora - ha commentato Francesco Guidotti - Brad è entrato direttamente in Q2 e questa sta diventando la norma, il che è positivo. Jack è entrato in Q1 ed è sempre un po' complicato. Non ha trovato il momento giusto o il giro giusto. La Sprint è stata fantastica per Brad, che si è meritato un altro podio dopo una lunga battaglia. Un'altra medaglia e una buona preparazione per la gara di domani. Jack ha faticato un po' nel primo giro e si è trovato a pochi secondi dai leader. Aveva un buon ritmo rispetto alle prove, quindi è stato un altro passo avanti. Non vediamo l'ora che arrivi la gara di domani".

 

Articoli che potrebbero interessarti