Tu sei qui

BMW M 1000 XR: è record per una crossover, con 201 CV!

Tourer o racing? Conta poco la categoria, quando offri prestazioni da Superbike su una crossover. BMW con la M 1000 XR stabilisce un nuovo livello di potenza... inaudita!

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Arriva l'ennesima moto mostruosa questa settimana, rivale diretta della nuova Ducati Multistrada V4 RS. Pensavate che i 180 CV potessero essere troppi? Sbagliato, ora arriva la nuova BMW M 1000 XR, altro missile terra-terra. La moto sportiva per le lunghe distanze progettata per soddisfare le esigenze più elevate, dalla guida dinamica sulle strade di campagna al touring turismo a lungo raggio e al racing su lunga distanza.

Alla fine del 2018, BMW Motorrad ha già introdotto la strategia della gamma di successo dei modelli M per le motociclette e da allora offre equipaggiamenti speciali M e parti ad alte prestazioni M.  La nuova BMW M 1000 XR è il terzo modello M di BMW Motorrad a essere presentato in anteprima mondiale, dopo la superbike M 1000 RR e la dinamica M 1000 R roadster: la moto sportiva per lunghe percorrenze M 1000 XR. Nell'anno del centenario di BMW Motorrad, la filosofia dinamica della lettera più potente del mondo viene applicata anche alla nuova M XR: M è sinonimo in tutto il mondo di successo nelle corse e del fascino dei modelli BMW ad alte prestazioni e si rivolge a clienti con esigenze particolarmente elevate di prestazioni, esclusività e individualità. Con una potenza del motore di 148 kW (201 CV), un peso a vuoto DIN di soli 223 kg e una tecnologia delle sospensioni e dell'aerodinamica progettata in egual misura per l'uso su strada ad alte prestazioni, per i lunghi viaggi e per i giri veloci in pista, la nuova M XR, in quanto rappresentante più leggera di questo segmento di crossover, offre dimensioni di guida dinamiche finora riservate alle superbike purosangue.

Motore di derivazione RR

La nuova M XR monta un motore modificato a 4 cilindri in linea raffreddato ad acqua basato sul propulsore della S 1000 RR. La potenza massima è di 148 kW (201 CV) a 12.750 giri/min, 23 kW (31 CV) in più rispetto alla S 1000 XR. La coppia massima di 113 Nm viene raggiunta a 11.000 giri/min. Il regime massimo del motore della M XR è di 14.600 giri/min. L'aumento della potenza di spinta della ruota posteriore in tutte le marce è garantito anche da un rapporto di trasmissione secondario più corto grazie all'utilizzo di una corona con 47 denti (S 1000 XR: 45 denti). Inoltre, i rapporti della quarta, quinta e sesta marcia sono ora più corti rispetto alla S 1000 XR, a tutto vantaggio della trazione sulla ruota posteriore, dell'accelerazione e della spinta.

Oltre alla tecnologia della trazione e delle sospensioni, anche l'aerodinamica è stata una voce fondamentale nelle specifiche per lo sviluppo della M XR. La nuova M XR è stata dotata di winglet nell'area delle fiancate anteriori con l'obiettivo di ottenere tempi sul giro ancora più veloci in pista e la migliore stabilità di guida possibile alle alte velocità, a partire da una velocità di circa 100 km/h, essi forniscono un aumento del carico sulle ruote anteriori grazie alla deportanza aerodinamica generata. Aumenta di circa 12 kg a 220 km/h. Il telaio è stato progettato per una guida orientata alle prestazioni su strade extraurbane e piste da corsa, con Dynamic Damping Control (DDC), precarico molle regolabile, ammortizzatore di sterzo regolabile, piastra del manubrio fresato e manubrio tubolare più orientato all'anteriore con scritta "BMW M XR" incisa al laser. 

Le sospensioni e il telaio della nuova M XR si basano sulla S 1000 XR con il telaio a ponte in alluminio come elemento centrale. La M XR presenta una forcella rovesciata all'anteriore con un diametro degli steli di 45 mm. La forcella è dotata dei cosiddetti inserti a cartuccia chiusa, sistemi idraulici separati a pistone e cilindro. Un'altra novità dell'M XR è la possibilità di regolare ulteriormente il precarico della molla della forcella in combinazione con la sospensione dotata di Dynamic Damping Control (DDC) di serie. Inoltre, la forcella della M XR presentana una piastra superiore con un morsetto del manubrio lavorato a macchina e fresato, nonché un manubrio tubolare in alluminio nero più orientato verso l'anteriore con la scritta "BMW M 1000 XR" incisa al laser. Anche gli specchietti terminali del manubrio, disponibili come optional ex works, sono una novità per la M XR. Anche i piedini della forcella sono stati modificati e sono ora progettati per accogliere le nuove pinze dei freni M. Un altro elemento nuovo della M XR è l'ammortizzatore di sterzo regolabile.

Dopo la M 1000 RR e la M 1000 R, la nuova M XR è la terza moto BMW dotata di un freno M. È stata sviluppata utilizzando direttamente l'esperienza acquisita con i freni da corsa delle moto da competizione BMW Motorrad nel campionato mondiale Superbike. Le pinze dei freni M presentano un rivestimento anodizzato blu in combinazione con il famoso logo M. Insieme ai due dischi freno da 320 mm con 5 mm di spessore e ai mozzi di calettamento in alluminio anodizzato nero, l'impianto frenante dotato di una nuova pompa radiale per il freno anteriore rappresenta attualmente l'apice dello sviluppo dei freni nel campo degli impianti omologati per la circolazione stradale. La nuova M XR è già dotata di serie di leggerissimi cerchi in alluminio forgiato. Come parte del pacchetto M Competition, gli esclusivi cerchi M Carbon sono disponibili con nastri di nuova concezione sul cerchio.

Brake Slide Assist

La funzione Brake Slide Assist è un'innovazione importante e molto utile, soprattutto per i piloti di pista. Permette al pilota di frenare in curva con una derapata costante. Il quadro strumenti della nuova M XR corrisponde al design della M RR e offre anche l'animazione M start-up. La visualizzazione estesa della gamma di velocità in rosso è una nuova caratteristica. Come equipaggiamento opzionale, il materiale informativo completo per l'utilizzo dell' M GPS Laptrigger e M GPS Datalogger (Accessori Originali BMW Motorrad) può essere fornito tramite un codice di sblocco attraverso l'interfaccia OBD del quadro strumenti.

Ancor più della S 1000 XR, la nuova M XR, con la sua tecnologia di telaio ottimizzata e il motore più potente finora in una moto sportiva dinamica a lunga percorrenza di BMW Motorrad, è senza compromessi per una guida sportiva, sia sulle strade di campagna che nei tour a lunga percorrenza o in pista.  M XR - attualmente non esiste un veicolo più performante e leggero in questo segmento di crossover.  Le proporzioni della M XR sono ultracompatte e potenti. Le superfici tridimensionali creano emozioni e un look dinamico.  Sottile, elegante ed estremamente aggressivo, il frontale della M XR è inconfondibile grazie alle nuove M winglets, progettate come ali quadruple. Il look orientato alle prestazioni della nuova M XR si riflette anche nel concept di colore, con il corpo della moto in nero abbinato ai colori M Light Blue, Dark Blue e Red.

Optional per la M XR, il pacchetto M Competition

Se la nuova M XR in versione standard non bastasse, l'M Competition Package offre un affascinante mix di componenti raffinati per gli appassionati della tecnologia da corsa e per i motociclisti particolarmente attenti all'estetica. Inoltre, la nuova M XR è più leggera di altri 3 kg. L'M Competition Package comprende cerchi M Carbon, componenti M Carbon come il parafango posteriore con paracatena integrato, i pannelli laterali, il parafango anteriore, la cover interna e la cover del blocchetto di accensione/serratura, nonché un sistema di pedane pilota M completamente regolabile, pedane passeggero e il Laptrigger MGPS (codice di sblocco).

Articoli che potrebbero interessarti