Tu sei qui

Binder: "La prima pole position in MotoGP? È più importante la gara"

Le KTM hanno fatto doppietta nel venerdì di Phillip Island. Miller si ritrova nel GP di casa: "la moto migliorava a ogni uscita, teniamo le dita incrociate per domani" 

MotoGP: Binder: "La prima pole position in MotoGP? È più importante la gara"

Share


Binder e Miller hanno colorato di arancione il venerdì a Phillip Island mettendo le loro KTM davanti a tutti nelle prove. Un risultato inaspettato considerando che l’Australia l’anno scorso era stata una tappa difficile. Per Brad è una conferma della sua velocità, per Jack un risultato che gli dà sicurezza dopo avere passato un periodo in cui le sue prestazioni erano in calo.

Entrambi sono d’accordo sul fatto che la RC16 ora si trovi a suo agio sul circuito affacciato sull’oceano: “l’anno scorso era stato dura - ha ricordato Binder - ma oggi mi sono trovato bene fin dal primo giro, la moto funziona alla grande. Sono contento, nel pomeriggio ho messo le gomme morbide ed è andata molto bene, non c’è molto di più da dire. È importate essere entrati in Q2”.

Domani Brad avrà l’occasione di conquistare la sua prima pole position in MotoGP: “mi piacerebbe partire in prima fila, farlo davanti a tutti sarebbe fantastico, ma la cosa più importante è la gara”. E quella lunga sarà già domani “non penso cambi molto, faremo più giri e sarà dura, dovremo sopravvivere” ha scherzato Brad.

Ottimo anche l’umore di Miller, che nel Gran Premio di casa sembra avere ritrovato competitività. “Non possiamo lamentarci per essere a Phillip Island, non faceva freddo e non c’era vento” ha sorriso.

Quello che però gli fa più piacere è essere di nuovo fra i primi: “questo è il miglior modo di iniziare un fine settimana, la moto progrediva a ogni uscita - il suo commento alla giornata - Il maggiore grip che abbiamo trovato negli ultimi GP ci aiuta su questa pista, inoltre la nostra moto è agile nei cambi di direzione. Ora teniamo le dita incrociate per domani”.

 

Articoli che potrebbero interessarti