Tu sei qui

MotoGP, Pecco esulta a Mandalika, Lorenzo risponde: “Dovrebbe tenere il profilo basso”

“Bagnaia non ha vinto la gara è stato Martin che l’ha persa” commenta il cinque volte iridato, che osservando i festeggiamenti del piemontese gli consiglia di: “Non far arrabbiare la bestia, non è ancora finita”

MotoGP: Pecco esulta a Mandalika, Lorenzo risponde: “Dovrebbe tenere il profilo basso”

Share


Deluso e arrabbiato, Francesco Bagnaia sembrava essere crollato nel sabato del GP dell’Indonesia, in cui il campione in carica si era dovuto consolare con un ottavo posto nella Sprint Race, dopo aver mancato l’accesso alla Q2 nella qualifica mattutina. Una giornata da dimenticare, resa ancora più amara dal sorpasso subito da Jorge Martin in vetta al campionato. Ma lo scenario si è ribaltato solo 24 ore più tardi, quando Pecco è tornato sul tetto del Mondo ritrovando il successo, con la complicità di una caduta di Martin.

“Le persone spesso parlano troppo, a volte è meglio aspettare i risultati prima di farlo” ha affermato a fine gara Pecco, che ha voluto mandare un messaggio forte e chiaro ai suoi detrattori, esultando con un gesto inequivocabile dopo aver tagliato il traguardo. Per poi ripetere l’esultanza, una volta salito sul gradino più alto del podio.

Le reazioni di Lorenzo all’esultanza di Bagnaia e alla caduta di Martin

I festeggiamenti per la vittoria non sono piaciuti però a Jorge Lorenzo, che non ha apprezzato più di tanto l’esultanza del piemontese. “Questi gesti non vanno beneNon fare arrabbiare la bestia, non è ancora finita. Mantieni calmo il tuo nemico, non farlo incazzare ha chiosato il cinque volte iridato dalla cabina di commento di DAZN, osservando i movimenti del campione in carica.

“Non so cosa farei io, ma per lui sarebbe intelligente mantenere un basso profilo, ha avuto un po' di fortuna per il fatto che Martin abbia commesso quell'errore. Bagnaia non ha vinto la gara, Martin l'ha persaha continuato il maiorchino, convinto che Martinator avrebbe tranquillamente chiuso il weekend con una doppietta, con una gestione più accorta della gara.

Per Jorge la partita non è ancora chiusa, anche se la scivolata del madrileno ha profondamente deluso il campione iberico, che si è trovato a commentare l’accaduto in presa diretta. 

“Ha avuto un eccesso di fiducia. Non aveva bisogno di spingere così tanto. Avrebbe dovuto rallentare almeno di un paio di decimi, per per poi spingere un po’ di più se lo avessero ripreso, ma non doveva esagerare - ha osservato Lorenzo durante la telecronaca - Che peccato. Dove è caduto? Curva 11? Nooo, doveva gestirla meglio. Questo potrebbe costargli il campionato”.

Articoli che potrebbero interessarti