Tu sei qui

BMW festeggia 100 anni presentando tre nuove moto

A Milano il costruttore bavarese ha svelato alcune delle sue creazioni, una subito in uscita, mentre per le altre due bisognerà attendere il 2024. Parliamo della R 1300 GS, della F900 GS e della CE 02, o eParkourer

Moto - News: BMW festeggia 100 anni presentando tre nuove moto

Share


Era il 28 settembre 1923 quando la R32 fece la sua prima apparizione al Salone dell’Auto in Germania. In appena quattro settimane il progettista Max Fiz era stato capace di dare forma a ciò che per lui era il concetto di motocicletta, dando così il via all’avventura del marchio BMW nel mondo delle due ruote.

Da allora la mobilità è cambiata parecchio e la Casa di Monaco di Baviera ha dovuto, come la concorrenza, adeguarsi alle evoluzioni del  tempo. Così, mentre si prepara a festeggiare i suoi primi 100 anni in un mega show in patria, nella sua base di San Donato Milanese ha presentato tre novità che ben rappresentano le esigenze attuali di chi si sposta su una moto.

Partiamo dal modello che vedremo sin dai primi di novembre in concessionario: la R 1300 GS. Emblema del boxer da turismo e spinto da ben 145 cv, oltre ad essere innovativo, sfoggia un’estetica riconoscibile, senza tralasciare la grande attenzione alla sicurezza, con una buona dotazione di ADAS.

Punta sull’aggressività la F900 GS. Rinnovata nella dinamica, adotta ogni tipo di accorgimento, specialmente per quanto riguarda le sospensioni e gli ammortizzatori, per non riscontrare alcun tipo di problema su sterrato, fondo per cui è nata, è in grado di sprigionare fino 105 cv, raggiunge una velocità dichiarata di 200 km/h. A dispetto di una costruzione da enduro, si muove bene anche su asfalto.

In ultimo la CE 02, o eParkourer. Già dalla denominazione si comprende che il target di riferimento sono i giovani, e in effetti la variante da 4 Kw si può guidare già a 14 anni. Pensata per rendere la mobilità urbana agile e non inquinante, è ovviamente un modello al 100% elettrico. Minimale nel look, senza troppi voli pindarici nella colorazione, ambisce a far divertire chi si siede sulla sua sella, anche se deve affrontare il traffico cittadino.

Fedele al suo motto “make life a ride”, con queste tre produzioni BMW vuole ribadire alcuni concetti che sente di  rappresentare come l’inclusione, la sostenibilità e l’accessibilità, il tutto trainato dalla passione e dalla ricerca costante di nuove formule per incontrare i bisogni di tutti i motociclisti, consumati o emergenti che siano.

Articoli che potrebbero interessarti