Tu sei qui

MotoGP, Aleix Espargarò: “Pol fuori? È meglio che non dica cosa penso”

“Il prossimo anno lo vedrò meno, ma sono felice per lui, perché potrà godersi di più la famiglia. Marquez è il pilota più forte di tutti e per lui non è stata una scelta facile lasciare un colosso come Honda con Gresini. Con la Ducati sarà divertente vederlo in pista”

MotoGP: Aleix Espargarò: “Pol fuori? È meglio che non dica cosa penso”

Share


Tra pista e mercato. Aleix Espargarò ha parlato con i media pochi minuti prima dell’annuncio di Marquez in Gresini. Il 93 della Honda è il tema caldo del giorno, ma al tempo stesso non ci si può dimenticare della pista, dove Aleix e Aprilia puntano dritti al vertice.

L’obiettivo è infatti quello di tornare a lottare per quel podio che manca dalla tappa dello scorso settembre a Barcellona.

“Questa è una buona pista sulla carta per noi – ha detto Aleix – ci sono però alcune varianti da valutare come l’asfalto nuovo e la carcassa più dura. Ovviamente Mandalika non è come essere a Misano o Jerez, dato che qua ci sono poche attività durante l’anno e di conseguenza l’asfalto è da pulire”.

In Indonesia ci sarà poi il caldo con cui confrontarsi.
“Se penso all’India quel weekend è stato un incubo. Era difficile portare a termine la sessione, infatti ci sono stati vari problemi. Sul fronte della sicurezza abbiamo però fatto un bel lavoro come ad esempio rimuovere i tre giri. Anche qua faremo un incontro con i piloti per come affrontare al meglio la situazione” .

L’attenzione di Aleix si sposta poi sull’esclusione di Pol in KTM dalla griglia del prossimo anno.
“Preferisco non parlare di questa cosa, è meglio che non dica cosa penso. Il prossimo anno lo vedrò meno, ma sono felice per lui, perché potrà godersi di più la famiglia e i suoi affetti senza rischiare la vita in pista”.

C’è poi il tema Marquez.
“Sono felice per Marc. Non è stata certamente una decisione facile quella di lasciare il più grande costruttore al mondo per un team satellite. Sono contento anche per Nadia e tutto il team Gresini, persone straordinarie. Marc è il miglio pilota al mondo e sarà veloce con la Ducati. Sono convinto sarà divertente il prossimo anno”.

In tutto ciò c’è chi sostiene che Marc non avrà rivali nel 2024.
“Quello no. Fino al 2020 sembrava che potesse vincere per sempre, ma in questo mondo cambia tutto velocemente. Di sicuro al momento la Ducati è la moto migliore e lui sarà forte”

Articoli che potrebbero interessarti