Tu sei qui

MotoGP, Bezzecchi ha deciso: proverà a correre nel Gran Premio di Indonesia

"Sarà un fine settimana in salita e molto impegnativo, ma voglio provarci". Con lui ci sarà anche Marini: "mi sento pronto a tornare in sella alla Ducati dopo l'infortunio"

MotoGP: Bezzecchi ha deciso: proverà a correre nel Gran Premio di Indonesia

Share


Bezzecchi e Marini saranno a Mandalika questo fine settimana per il Gran Premio di Indonesia. Se per lUca la partecipazione era scontata, avendo avuto tempo per recuperare dall’operazione alla clavicola frattura in India, per Marco era tutto più complicato. Il Bez si era rotto anche lui la clavicola, ma pochi giorni fa: sabato scorso allenandosi al Ranch. Operato nella mattina di domenica, il pilota della VR46 ha deciso di essere in pista (come ci aveva spiegato il direttore della squadra Alessio ‘Uccio’ Salucci).

Sarà una vera corsa contro il tempo per tentare di essere in pista venerdì mattina a Mandalika - spiega Bezzecchi -  L’infortunio non ci voleva, soprattutto in questo momento decisivo della stagione. Subito dopo l’intervento, si è prospettata la possibilità di tentare di partecipare alla gara. Abbiamo aspettato 48 ore e dopo gli ultimi consulti medici e un programma di fisioterapia molto intenso fino all’ultimo minuto prima della partenza, con il team, abbiamo deciso di provare a raggiungere l’Indonesia per avere il fit to race. Non sarà facile, sarà un weekend in salita e davvero impegnativo, ma vorrei essere in pista e provarci. Un grazie davvero poi alla squadra, l’equipe medica, l’Academy e tutti i tifosi che mi hanno sostenuto in questi giorni, ho ricevuto tanti messaggi di affetto e supporto. Hanno sicuramente dato una carica in più”.

Per Marini sarà un rientro più semplice, se così si può definire: “sono felice di tornare in circuito proprio a Mandalika, davanti a tutti i tifosi indonesiani che sono davvero speciali - le parole di Luca - Il recupero dall’infortunio procede bene, dopo l’operazione ho iniziato subito tutti i trattamenti e la fisioterapia e mi sento pronto a tornare in sella alla Ducati. Aspettiamo il check medico di domani, ma l’obiettivo è correre in tutte e tre le gare di questa tripletta e ritrovare le stesse buone sensazioni alla guida che avevo in India. Non sarà un weekend facile, ma sono motivato a fare bene anche per tutte le persone che mi hanno fatto sentire il loro appoggio in queste settimane. Dalla squadra, alla mia famiglia, all’equipe medica, fino all’Academy e tutti i fans”.

Uccio sa che in questo Gran Premio sarà fondamentale stringere i denti: “non ci aspetta un weekend facile, con entrambi i piloti al check medico per due infortuni simili che sono capitati in momento davvero cruciale della stagione. Come team faremo di tutto per sostenerli e aiutarli in questo momento complicato. Un vero peccato, perché sia Luca, come Marco, erano in un momento di grazia e confidenza alla guida senza eguali. Cercheranno di essere entrambi in pista, Luca è più avanti nel processo di recupero, mentre per Marco la situazione è un pochino più complicata. Un grazie va a tutti i nostri tifosi, in queste settimane sono stati fantastici, sui social ci hanno invaso di commenti positivi e incoraggiamenti. Come squadra, non molliamo, faremo il massimo per finire la stagione raccogliendo i migliori risultati possibili e ripagare i nostri fan del loro supporto ineguagliabile”.

Articoli che potrebbero interessarti