Tu sei qui

MotoGP, Bagnaia: “Il mio approccio non è cambiato dopo il GP del Giappone”

Pecco arriva a Mandalika con soli tre punti di vantaggio su Martin: “Sono carico e motivato a lottare per la vittoria”. Pronto al rientro Bastianini: “Non sono ancora al 100%, dovremo ripartite con calma”

MotoGP: Bagnaia: “Il mio approccio non è cambiato dopo il GP del Giappone”

Share


Il team Lenovo Ducati arriva a Mandalika con la formazione completa per affrontare il quindicesimo appuntamento della stagione. Costretto a oltre un mese di stop dalla frattura alla caviglia e alla mano sinistre riportate nella Sprint Race della Catalunya, Enea Bastianini proverà infatti a rientrare in azione nel Round in Indonesia, in cui il suo compagno di squadra, Francesco Bagnaia, andrà a caccia dell’allungo in campionato dopo il secondo posto conquistato sul bagnato in Giappone. Il leader della classifica iridata vanta infatti un margine di soli tre punti su Jorge Martin dopo la trasferta a Motegi, mentre sono salite a 54 le sue lunghezze di vantaggio sul terzo classificato Marco Bezzecchi, ancora in forse per la gara indonesiana.

“Sono molto contento di tornare a correre in Indonesia. Il circuito di Mandalika si trova in un posto davvero bellissimo e la passione che il pubblico indonesiano ha per la MotoGP è davvero enorme! Non vedo l’ora di poter far divertire tutti i tifosi che verranno a vederci questo fine settimana in pista” ha affermato Pecco, concentrato e motivato in vista di questa prima tappa del trittico ottobrino della MotoGP.

Il rischio rappresentato dalla pioggia non spaventa il campione piemontese, determinato a lottare per il gradino più alto del podio, in qualunque condizione.

“Dopo il GP del Giappone abbiamo avuto qualche giorno per poterci riposare e quindi arrivo carico a Mandalika, motivato a tornare a lottare per la vittoria. Il mio approccio al fine settimana non è cambiato: dobbiamo restare concentrati e cercare di fare del nostro meglio sempre per ottenere il massimo risultato - ha sottolineato Bagnaia - Anche qui il meteo rappresenterà la grande incognita, ma sono fiducioso di poter fare bene in qualsiasi condizione”.

Diverso sarà invece il weekend di Bastainini, che dovrà ritrovare condizione e automatismi, dopo aver ricevuto il via libera da parte dei dottori nella consueta visita medica del giovedì.

“Finalmente torno in pista insieme alla mia squadra. Aver dovuto saltare altre gare proprio mentre stavo iniziando a sentirmi a mio agio sulla Desmosedici GP non era ciò di cui avevamo bisogno, ma dopo l’operazione era importante dedicare alcune settimane per recuperare al meglio, anche se non sono ancora al 100% - ha chiosato Enea - Ora dovremo ripartire con calma e cercare di dedicare queste ultime gare per sistemarci e per poter essere competitivi il prima possibile. Perciò non ho grandi aspettative per questo fine settimana: voglio solo cercare di lavorare nel miglior modo possibile insieme alla mia squadra”.  

Articoli che potrebbero interessarti