Tu sei qui

Suzuki V-Strom 800SE 2024: "Street Explorer", l'on-off si fa stradale

Ruota anteriore da 19” e prezzo di listino di 10.700 euro. La nuova Suzuki V-Strom 800SE guarda più alla strada ed al mototurismo totale

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


La Suzuki V-Strom vanta ben 20 anni di esperienza. Oggi, Suzuki continua ad ampliare ed a sviluppare la gamma delle sue Sport Adventure Tourer. La nuova nata si chiama V-Strom 800SE, moto che evolve il pacchetto tecnico "in chiave più stradale". Arrivano infatti i cerchi in lega, la ruota anteriore da 19 pollici e quote ciclistiche specifiche. Questa versione propone un diverso equilibrio tra comfort, piacere di guida e praticità. Una moto adatta sia nel turismo a lungo raggio, anche con passeggero e a pieno carico, sia per i tragitti quotidiani in ambito urbano. Con lei, arriva anche il nuovissimo colore, il Verde Lisbona. Il nome della nuova 800SE, Street Explorer, è stato scelto per offrire al cliente un'immediata visione dell'utilizzo poliedrico su strada e terreni compatti, con l'obiettivo di massimizzare il comfort nel turismo a lungo raggio e di dimostrarsi l'ideale compagna di viaggio tra le curve, così come nel tragitto casa-lavoro.

Assetto stradale dedicato

La principale caratteristica sono chiaramente le ruote in lega leggera. Quella anteriore ha un diametro di 19 pollici e quella posteriore di 17 ed entrambe montano pneumatici tubeless progettati ad hoc da Dunlop per questa moto, nelle misure 110/80R19 e 150/70R17. Il disegno delle ruote è inedito, con sette razze leggermente inclinate dal design dinamico che forma una sequenza di V che richiama l’identità del modello. Tutta la ciclistica è accordata in funzione del loro impiego. La V-Strom 800SE adotta una forcella a steli rovesciati Hitachi ASTEMO (Showa) SFF-BP regolabile nel precarico molla e con un’escursione di 150 mm, la stessa che ha anche la ruota posteriore. Questa è sorretta da un forcellone robusto e leggero in alluminio, che lavora in abbinamento ad un monoammortizzatore Hitachi ASTEMO regolabile anche nel freno idraulico in estensione, oltre che nel precarico molla. Quest’ultimo si può variare facilmente e senza bisogno di alcun attrezzo agendo su una comoda manopola, in modo da adattare in maniera istantanea la taratura in funzione del carico e della eventuale presenza di un passeggero.

Il risultato subito tangibile dell’adozione di questo assetto è una sella bassa e comoda. La V-Strom 800SE ha la seduta alta 825 mm, una misura che consente a chiunque di poggiare bene i piedi a terra e di mantenere una corretta angolazione delle ginocchia anche nei lunghi trasferimenti autostradali. La posizione di guida è ottimizzata in ottica di guida stradale. Il manubrio in alluminio a sezione variabile offre un’impugnatura stretta e confortevole. Anche le pedane sono posizionate per ottenere una postura rilassata e attiva al tempo stesso assicurando un controllo ottimale della moto con il minimo impegno fisico. Se la guida risulta poco affaticante il merito va anche all’efficace protezione aerodinamica offerta dal parabrezza alto. La sua forma particolare è stata a lungo testata e affinata nella galleria del vento per deviare i flussi d’aria lontano dal busto del pilota. Il manubrio prevede comandi dal funzionamento intuitivo e semplici da utilizzare anche indossando guanti pesanti. La strumentazione conta su un display multifunzione TFT LCD a colori da 5 pollici che rende chiaramente leggibili tutte le informazioni, grazie anche alla doppia modalità di visualizzazione, diurna e notturna. Il passeggero gode di una sistemazione ottimale grazie a pedane rivestite in gomma, un’ampia porzione di sella e comode maniglie integrate nel portapacchi fornito di serie.

Motore bicilindrico da 84,3 CV

Dal punto di vista meccanico la moto conferma l’apprezzato motore bicilindrico parallelo da 776 cc. Tra le sue peculiarità ci sono il manovellismo a 270° che rilascia un’erogazione piena e regolare a ogni regime, e il sistema brevettato Suzuki Cross Balancer, molto efficace nel ridurre le vibrazioni e per mantenere compatte le dimensioni del propulsore. La potenza e la coppia massime sono nell’ordine di 84,3 CV e 78 Nm, mentre la percorrenza media è di 22,7 km/litro secondo gli standard WMTC. Grazie al serbatoio di 20 litri l’autonomia supera i 450 km, un dato straordinario, degno di una vera globetrotter pronta ad avventurarsi in ogni territorio. Il reparto trasmissione conta un cambio a sei marce su una frizione assistita antisaltellamento.

L’elettronica: assistenza al pilota discreta e puntuale

Il motore è gestito in maniera integrata con tutta l’elettronica di bordo dal Suzuki Intelligent Ride System. Al S.I.R.S. fanno capo dispositivi quali il sistema “Scegliiltiro” - Suzuki Drive Mode Selector con tre modalità di guida, l’acceleratore ride-by-wire, il sistema “Cambiarapido” - Bi-directional Quick Shift System e i dispositivi Suzuki Easy Start System e “Partifacile" - Low RPM Assist. Nel pacchetto rientra anche il Suzuki Traction Control System - “Aprisereno”. Questo permette al pilota di scegliere tra tre livelli di intervento o - volendo - di disattivare il sistema. La V-Strom 800SE dispone pure di un sistema ABS che dà l’opportunità di selezionare due logiche di funzionamento.

Look da adventure

La nuova V-Strom 800SE evolve i tipici stilemi delle Sport Enduro Tourer di Hamamatsu con cui Suzuki ha rivoluzionato il mondo del design motociclistico. La sua linea propone il frontale a becco che fece il suo debutto con la desert racer DR-Z 800 nella seconda metà degli Anni 80. La 800SE reinterpreta quel profilo, dando al becco una linea unica, grazie anche a un nuovo elemento terminale. Subito alle sue spalle, il gruppo ottico sfrutta proiettori a LED inseriti in alloggiamenti esagonali e sovrastati da una luce di posizione compatta. Il frontale si presenta snello e moderno e trova continuità nelle forme pulite e nelle superfici piane delle sovrastrutture. La nuova adventure di Hamamatsu si presenta in tre colorazioni: Verde Lisbona, Blu Montreal e Nero Dubai.

La prima di queste livree rappresenta una novità assoluta, i dettagli tecnici color argento, alternati al verde Lisbona, si intersecano creando un modello unico che trova spazio sia un contesto urbano che in mezzo alla natura. Il Blu Montreal celebra un doveroso tributo alla tradizione sportiva Suzuki, mentre il Nero Dubai abbina eleganza e grinta. Ogni livrea è completata da grafiche semplici e raffinate, adeguate allo stile della moto. L’equipaggiamento di serie comprende: frecce a LED, paramani e puntale inferiore. La vocazione ai viaggi e la praticità nell’uso quotidiano possono essere ulteriormente esaltate con gli accessori originali Suzuki, perfetti per modellare la moto ai propri gusti ed esigenze. Il prezzo? 10.700 euro f.c. e può essere prenotata anche sul sito Suzuki tramite la piattaforma Smart Buy. In questo caso il cliente può opzionare la moto prescelta in qualsiasi momento versando un acconto con PayPal e recandosi poi in un secondo momento in concessionaria per la firma del contratto. Sono inclusi 4 anni di garanzia e non manca la formula WAY2RIDE, in collaborazione con Findomestic per determinare l’anticipo da versare subito e l’ammontare delle 24 o delle 36 rate, in maniera da arrivare al Valore Futuro Garantito prestabilito. Al termine del piano di finanziamento il cliente si troverà poi davanti tre opzioni: maxi rata finale (saldandola o rifinanziandola) tenendo la moto, restituire il mezzo al concessionario o sostituirlo con un’altra Suzuki nuova

Articoli che potrebbero interessarti