Tu sei qui

MotoGP, Troppo caldo in India: Sprint race e gara di domenica con meno giri

Le condizioni estreme hanno consigliato di ridurre le distanze delle due gare: quella corta passa da 12 a 11 giri, la lunga da 24 a 21. Un giro in meno anche per Moto2 e Moto3

MotoGP: Troppo caldo in India: Sprint race e gara di domenica con meno giri

Share


I piloti della MotoGP in India hanno trovato un circuito tecnico e difficile, ma anche delle condizioni climatiche estreme. Non è solo il caldo a metterli a dura prova, ma anche l'umidità nell'aria. "È peggio che in Malesia - ha spiegato il campione del mondo Pecco Bagnaia - Con la Ducati solitamente non abbiamo certi problemi, ma nel rettilineo più lungo sento il collo e le gambe bruciare". I motori di 1.000 cc springionano molto calore e sul Buddh Circuit danno... il meglio di sé.

Tutti i piloti - chi più chi meno - hanno lamentato questo problema e lo hanno evidenziato nella Safety Commission dopo le prove. Davide Tardozzi, team manager di Ducati, nel nostro Bar Sport (lo potete vedere integralmente QUI) ci ha confermato che Dorna e FIM sono corsi ai ripari e hanno deciso di diminuire la distanza delle due gare. La Sprint Race, che si correrà domani, avrà un giro in meno: da 12 si passerà a 11. Ancora più netto il taglio alla gara lunga della domenica: i 24 giri previsti diventeranno 21.

Una misura molto speciale, ma necessaria per i piloti. "Dopo 4 o 5 giri faticano a respirare" ha spiegato Tardozzi. 

Anche le gare delle classe minori sono state ridotte: quella Moto3 da 17 a 16, quella Moto2 da 19 a 18.

Articoli che potrebbero interessarti