Tu sei qui

SBK, Bautista: “giovedì ho trascorso la giornata in bagno, oggi ho vinto”

“Sono qua per spingere al massimo, se no rimarrei a casa sul divano. Rinaldi? Da fuori è facile commentare. Pedrosa ha fatto vedere che il livello dei piloti della nostra generazione è bello alto. Vedremo cosa farò io a Sepang”

SBK: Bautista: “giovedì ho trascorso la giornata in bagno, oggi ho vinto”

Share


Per la prima volta in stagione rischiava di non vincere in un weekend di gara. Alla fine Alvaro Bautista non ha voluto smentirsi e nella manche conclusiva del fine settimana di Magny-Cours ha messo in scena una prestazione a dir poco straordinaria. Una vittoria di spessore quel del campione del mondo, che ha dettato legge dal primo all’ultimo giro.

Lo spagnolo riscatta quindi quanto accaduto al sabato e alla domenica mattina, recitando un copione a parte.

“Sono molto contento per quanto fatto oggi – ha detto - non è affatto male. Giovedì ho trascorso la giornata in bagno per il virus intestinale mentre oggi sono sul gradino più alto del podio. Dopo quanto accaduto ieri sapevo di avere un bel passo. Peccato per la Superpole Race, dove ho centrato Michael. Sono stato risucchiato dalla scia di Rinaldi e non sono riuscito a evitarlo. Mi dispiace molto per quanto accaduto”

In merito alla sua manovra, Bautista non è stato penalizzato.
“Quello di oggi lo considero un incidente di gara, dato che non avevo spazio all’interno. Ho cercato di fermare la moto, ma Rinaldi era di fronte a me. In passato sono stato costretto ad accettare le decisioni della direzione gara, mentre questa volta è andata diversamente. A volte è difficile capire dal di fuori quanto accade, perché da dentro è tutto diverso. Alla fine però la direzione gara ha molte telecamere a sua disposizione per valutare e così hanno fatto”.

Tornando alla gara, l’alfiere Aruba si è rivelato incontenibile.
“Oggi ho guidato come volevo, come piaceva a me. Mi sono divertito a guidare la Ducati. Forse magari non sono stato perfetto, però ho dato il massimo per questa vittoria. D’altronde, se non spingo al limite come voglio, è inutile che venga qua a correre”.

A Magny-Cours il numero 1 ha compiuto un ulteriore passo avanti dopo i recenti test di Aragon.
“Il lavoro di Aragon ha dato i suo frutti, dato che abbiamo migliorato all’anteriore, riscontrando grande fiducia, soprattutto in frenata. Mi sentivo molto bene nei cambi direzione soprattutto nel T1. Penso che abbiamo fatto passi avanti concreti”.

In tutto ciò Pedrosa è arrivato a un soffio dal podio a Misano.
"Il livello della nostra generazione è bello alto. Vedremo quindi cosa accadrà in Sepang. Dopo oggi Dani mi ha messo un po’ di pressioni addosso (scherza)”.

Articoli che potrebbero interessarti