Tu sei qui

SBK, Il British Superbike all'esame di Cadwell Park con diverse assenze

Si apre il Bank Holiday Week-end del British Superbike sull'iconico tracciato di Cadwell Park: Jason O'Halloran il più veloce nelle prime libere, ma quante assenze nello schieramento di partenza!

SBK: Il British Superbike all'esame di Cadwell Park con diverse assenze

Share


Per l'ottavo appuntamento stagionale il British Superbike fa tappa sull’iconico tracciato di Cadwell Park per un Bank Holiday Week-end (si correrà tra domenica e lunedì) dalle molteplici tematiche d’interesse. Il ritorno della Superpole vecchio stile per la terza volta in ordine di tempo in questo 2023, giochi-campionato ancora incertissimi ed il solito pubblico delle grandi occasioni. Un evento assolutamente imperdibile, con la giornata odierna in grado di offrire i primi verdetti cronometrici, ma dove si sono registrate numerose assenze di rilievo.

O'Halloran al top nelle libere

Rilanciatosi in campionato forte della tripletta conseguita nel precedente round di Thruxton, Jason O'Halloran (nella foto d'apertura) ha primeggiato al termine delle prime due sessioni di prove libere. Complice l'asfalto bagnato dalla pioggia nella FP2, fanno fede i riferimenti stampati questa mattina nella FP1 quando il portacolori McAMS Yamaha è stato autore di un perentorio 1'25"667 davanti alla coppia LAMI OMG Racing Yamaha formata da Kyle Ryde e Ryan Vickers. Eletti contestualmente i 12 piloti ammessi di diritto alla Superpole dal singolo giro da tutto-o-niente, tra questi i due BeerMonter PBM Ducati Glenn Irwin (5° dietro un sorprendente Storm Stacey) e Tommy Bridewell (capo-classifica di campionato, qualificatosi 12° per il rotto della cuffia), Josh Brookes (6°) e Leon Haslam (11°).

Finisce la seconda avventura di Rabat nel BSB

In uno schieramento di partenza insolitamente povero di partecipanti per gli standard del BSB, per l'occasione comprensivo di "soli" 21 motociclisti, la prima assenza che salta all'occhio risponde al nome di Tito Rabat. Dopo un buon esordio a Snetterton (prima fila in qualifica) e due round tra Brands Hatch e Thruxton vissuti nei bassifondi della classifica, il Campione del Mondo Moto2 2014 ha deciso di non proseguire il sodalizio con McAMS Yamaha.

Quanti assenti a Cadwell Park!

La lista delle defezioni comprende anche Danny Kent, il quale con il suo Lovell Kent Racing Honda ha deciso di disertare questa tappa del calendario per lo spaventoso incidente rimediato in Gara 3 a Thruxton, causata da un problema tecnico. Per non farsi mancare nulla, all'ultimo sono finiti KO sia il giovane debuttante Max Cook che Danny Buchan (doppietta qui per lui nel 2022), caduti rispettivamente ieri nelle due ore di test pre-evento e stamattina nella FP1. Mentre Luke Stapleford, vecchia conoscenza del Mondiale Supersport, ha preso il posto di Dean Harrison sulla DAO Racing Kawasaki.

COMBINATA LIBERE 1+2:

Articoli che potrebbero interessarti