Tu sei qui

MotoGP, GP Commission: ecco come si accede alla Q2 se vengono cancellate le prove

Rese libere le FP1, saranno i tempi del sabato a determinare l'accesso alle due fasi di qualifica, nel caso in cui non sia possibile disputare il turno pomerdiano del venerdì

MotoGP: GP Commission: ecco come si accede alla Q2 se vengono cancellate le prove

Share


Stabilito lo scorso mese di luglio che i tempi della prima sessione di prove non saranno più utilizzati per determinare l’accesso e l’esclusione dalla Q2, la Grand Prix Commission ha rimesso mano al regolamento sportivo, per fornire ulteriori chiarimenti in merito alla procedura da seguire in caso di cancellazione del turno pomeridiano di prove.

 “La Grand Prix Commission, composta da Carmelo Ezpeleta (Presidente Dorna), Paul Duparc (FIM), Hervé Poncharal (IRTA) e Biense Bierma (MSMA), assistiti da Carlos Ezpeleta (Dorna), Mike Trimby (IRTA, segretario della riunione) e Corrado Cecchinelli (Direttore del dipartimento tecnologico), in una riunione tenutasi il 04 agosto 2023, hanno preso le seguenti decisioni”, recita la nota diffusa dalla FIM.

Regolamento Sportivo della classe MotoGP - Con effetto immediato

Chiarimenti sull'accesso alla Q1/Q2 in caso di cancellazione delle prove della MotoGP

“Il secondo turno di prove della MotoGP è ora l'unica sessione che determina l'accesso alla Q1 e alla Q2. Nel caso in cui questa sessione di prove venga cancellata nel pomeriggio di venerdì, la sessione MotoGP del sabato mattina diventerà una sessione di prove anziché di prove libere e determinerà l'accesso alla Q1 e alla Q2

Se non sarà possibile disputare la sessione del sabato mattina, a quel punto i risultati delle FP1 saranno utilizzati per determinare l'accesso alla Q1 e alla Q2. Nel raro caso in cui non sia stato possibile svolgere alcuna sessione di prove, questo sarà considerato un caso di forza maggiore e la Direzione Gara modificherà il programma e la procedura in base alle esigenze, tenendo conto delle condizioni prevalenti”.

Articoli che potrebbero interessarti