Tu sei qui

SBK, Rea-Toprak: l’ora della verità nei test di Barcellona contro Bautista e Ducati

Due giorni di test mercoledì e giovedì al Montmelò in vista di Assen. Johnny è chiamato alla svolta, Toprak a colmare il gap dalla Rossa di Alvaro. In azione anche Petrucci, con una Ducati V4 “rinnovata”, così come Honda e BMW

SBK: Rea-Toprak: l’ora della verità nei test di Barcellona contro Bautista e Ducati

Share


Sarà una due giorni di fuoco o poco ci manca. Mercoledì e giovedì la Superbike tornerà infatti in pista a Barcellona per i test del Montmelò. In azione vedremo per l’occasione tutte le Case ufficiali con Alvaro Bautista e la Ducati che si presentano guardando tutti dall’alto della classe.

Per lo spagnolo l’inizio di stagione è stato da incorniciare e adesso bisogna proseguire su quella strada tracciata in inverno. La stessa che vuole percorrere anche Michael Rinaldi, capace di raccogliere meno di quanto si aspettasse nelle tappe di Australia e Indonesia.

Rimanendo in tema di Ducati vedremo in pista anche Danilo Petrucci. In queste ultime settimane il team Barni è stato a Borgo Panigale per intervenire sulla V4 con l’intento di soddisfare le richieste avanzate da Petrux. Quest’ultimo in Spagna troverà quindi una Ducati con sella abbassata di 15 millimetri e altre migliorie, mirate a garantirgli quel comfort che gli mancava a inizio campionato.

A chiudere il plotone Ducati è infine Axel Bassani, protagonista di un avvio di Campionato di spessore con la Panigale di Motocorsa, a tal punto da essere stato il migliore tra gli indipendenti. Che dire di fronte a questo Axel, capace di andare ogni volta oltre le difficoltà. E pensare che non ha nemmeno una moto factory.

Se la Rossa è la preda, agli altri non resta che inseguire. È il caso della Yamaha, chiamata a colmare il gap con Toprak e Locatelli, ovvero gli unici in grado di provare ad avvicinarsi a Bautista in questo inizio di stagione. Oltre alle R1 ufficiali ci saranno anche quelle satellite del team GRT con Gardner ed Aegerter a cui si aggiunge quella di Motoxracing con Ray.

Tra le squadre chiamate a rincorrere c’è poi la Kawasaki, protagonista del peggiore avvio di Campionato di sempre. Johnny Rea è consapevole che i passi falsi non sono più ammessi, considerando tra l’altro i 68 punti che lo separano da Bautista nella classifica iridata.

La scorsa settimana il Cannibale ha girato ad Aragon e in pista insieme a lui c’erano anche le Honda di Lecuona e Vierge, che ritroveremo nuovamente anche in questa occasione. Vedremo se le recenti novità viste al Motorland tra scarico e telaio rinforzato porteranno gli effetti sperati sulla CBR 1000 RR-R.

A chiudere il cerchio è infine la BMW. Per la Casa di Monaco ci saranno Redding, van der Mark e Gerloff, mentre resta fermo ai box Loris Baz, reduce dall’intervento alla gamba a causa dell’infortunio di Mandalika. Di sicuro c’è tanto lavoro per la tedesca, ovvero l’unica moto a non essere ancora salita sul podio in questo 2023.

I test di Barcellona saranno l’ultima chiamata prima della ripartenza prevista in Europa ad Assen il prossimo 22-23 aprile.  

Articoli che potrebbero interessarti