Tu sei qui

PROVA BMW R1250 R e RS: il boxer più divertente di sempre

VIDEO - La natura delle R ed RS non cambia, ma aumenta il loro contenuto tecnologico che le proietta ancora più in avanti. Le abbiamo provate sul passo del Bracco in Liguria

PROVA BMW R1250 R e RS: il boxer più divertente di sempre
Iscriviti al nostro canale YouTube

di Lello Vaccaro

Il 2023 è un anno importante per Bmw Motorrad perché compie 100 anni e il mercato le ha già fatto un gran regalo. Nel 2022 infatti sono state ben 202.000 le BMW consegnate ad altrettanti clienti in tutto il mondo. Un numero mai raggiunto dalla casa tedesca. E’ stata la R32 la prima moto BMW, nasceva nel 1923 e aveva già il motore con cilindri contrapposti da 494 cc, una potenza di 8,5 CV e raggiungeva i 95 km/h. Ne è bruciata di benzina nei boxer in questo secolo, tanto da far diventare questo motore il simbolo della casa dell’elica. Ospiti del Grand Hotel Torre Fara di Chiavari e accolti da BMW Motorrad Italia abbiamo trascorso due giorni in compagnia delle R 1250 R ed RS, che non stravolgono le linee guida dei modelli 2019 e poi 2021, ma si offrono con nuovi contenuti tecnologici.

BMW R1250 R & RS: LE PIU’ DIVERTENTI MOTO CON IL BOXER

A mio avviso la R 1250 R è la moto migliore della serie R per sfruttare le caratteristiche del telaio tubolare, ma soprattutto di questo motore che funge da elemento portante. Il peso contenuto in 239 Kg (in ordine di marcia) e la bontà dell’erogazione in tutti i regimi di utilizzo, mi hanno permesso con estrema facilità e divertimento di affrontare curve e tornanti del passo del Bracco con disinvoltura. Con il riding mode Dynamic (opzione nel pacchetto Dynamic) e i parametri al minimo controllo, diventa una moto sportiva a tutti gli effetti, sostenuta anche da un avantreno fedele e sincero, che con le coperture Michelin e Metzeler e la potenza dei freni Brembo (dischi da 320 anteriori e 276 posteriori) trasmettono quella fiducia che occorre per arrivare anche un po’ più lunghi in curva e buttare giù la moto con sicurezza. A quel punto diventa quasi invitante riaprire il gas a metà traiettoria, anche perché sai che l’evoluto DTC di serie (Dynamic Traction Control) ti aiuterà a spingerti forte fuori. Si dovrà solo cercare il punto di corda per la curva successiva.

Mi aspettavo già questo comportamento dinamico dalla R, che sulla RS è più o meno simile, salvo il fatto che qui l’anteriore è ancora più granitico. Nella guida nel misto infatti, ci vorrà un attimo in più per impostare la traiettoria in curva, ma il risultato sarà ugualmente soddisfacente. Anche perché l’interasse della RS è più lungo di 15 mm e regala una stabilità maggiore, non perdendone in agilità. La RS arriva a 1.527 mm di passo mentre la R si ferma a 1.512. Ma lo spunto e la pienezza dell’erogazione sono le stesse sulle due moto, la RS ha però il carattere di una moto più completa, perché la sua avvolgente semicarena e il plexiglass posizionabile a mano su due livelli, aiuteranno nei lunghi tratti autostradali. In attesa del prossimo passo di montagna per spingere la moto nella guida sportiva. Di certo non si farà trovare impreparata. Con il TFT impostato sulla grafica Sport si potrà avere la possibilità di leggere i gradi di piega della moto in tempo reale. Il sistema memorizza il grado più accentuato in entrambi i lati, quindi il consiglio è di non distrarsi per vedere quanto forte si sta andando in curva!

RIDING MODE “ECO” E “MSR” LE NOVITA’ PIU’ INTERESSANTI

Di serie entrambi i modelli offrono 3 riding mode preimpostati (ECO, RAIN e ROAD) ed è proprio la nuova modalità ECO quella su cui si concentra l’incontro in conferenza stampa. Il sistema di alimentazione e combustione gode di una nuova gestione dei parametri di miscela aria/benzina, tanto da riuscire ad ottimizzare al massimo i consumi. Con la ECO inserita si assicura quel minimo di combustione che serve per assicurare una erogazione non certo fragorosa, ma parca e costante. Le valvole di aspirazione infatti hanno un’apertura minima e ciò consente di allungare di molto l’autonomia del carburante e quindi anche delle emissioni di CO2.

Sul TFT apparirà una barra verde dinamica, indicherà il livello di risparmio che si ottiene durante la guida a seconda dell’apertura della manopola del gas. Disponibile come opzione e compreso nel pacchetto Dynamic c’è anche l’MSR, il sistema che regola la coppia del motore nelle scalate più violente, controllando le perdite di aderenza della gomma posteriore e consentendo alla moto di conservare la traiettoria impostata. 

BMW R1250 R & RS: STESSA PIATTAFORMA

Le BMW Motorrad R ed RS si fregiano da sempre della stessa architettura tecnica e cioè telaio tubolare a traliccio, che sostiene il boxer come elemento portante. Quest’ultimo ha raggiunto da tempo la cubatura di 1.254 cc per offrire 136 CV di potenza a 7.750 g/min e una coppia di 143 Nm a 6.250 g/min. I pesi sono dichiarati in 239 Kg per la R e 243 per la RS, valori che comprendono tutti i liquidi di esercizio e con il serbatoio del carburante pieno al 90%. Anche i boxer delle R ed RS godono del sistema di fasatura variabile BMW ShiftCam, di cui il funzionamento si ha avuto modo di apprezzare sulle R 1250 GS ed R 1250 RT. Un sistema che ottimizza la combustione e aumenta il rendimento del motore, grazie all’apertura delle valvole di aspirazione (in tutto sono 8 le valvole) guidate da una camma più spinta, che entra in azione al comando di un perno rotante e che a sua volta spinge assialmente l’albero a camme. A questa apertura corrisponde la migliore esplosione citata inizialmente. Stesso comparto anche per ciò che riguarda i freni. Di serie c’è il supporto dell’ABS Pro che gestisce soprattutto e anche bene, l’effetto anti-raddrizzamento che viene fuori dalla frenata in curva. Per le sospensioni troviamo ancora forcelle con steli da 45 mm e i forcelloni oscillanti monobraccio con Paralever BMW e ammortizzatori progressivi WAD. 

CERCHI A RAGGI PER LA R 1250 R E MANUBRIO PER LA RS

Oltre a tutti i componenti della linea OPTION 719 e alla lunga serie di accessori, la R 1250 R potrà esser dotata di cerchi a raggi. Una scelta gradevole e in linea con le soluzioni estetiche delle vere roadster, di cui la R si fregia di essere tra le più intriganti. Naturalmente la scelta di questi componenti inciderà sul peso della moto, ma si sa che dove c’è gusto non c’è mai perdenza! Interessante anche la possibilità di dotare la RS di manubrio. Un accessorio che grazie alla sua forma più larga e chiusa consentirà una posizione a bordo più confortevole, con il busto più eretto e le braccia meno caricate sull’anteriore. Non che i semimanubri impongano un carico eccessivo alla guida, anzi trovo che siano alla giusta distanza, almeno per me che sono 174 cm. Ma il manubrio aiuterà chi ha qualche cm in meno e vorrà un controllo più semplice sulla RS. In quanto a maggior comfort viene incontro la possibilità di scegliere una sella da 760 mm in luogo di quella da 820, che può esser sostituita anche dalla sella sportiva da 840 mm.

La tecnologia LED da tempo aiuta la visibilità sui veicoli BMW Motorrad e mentre la RS gode di un fascio luminoso imponente, la R ha la possibilità di equipaggiare un faro anteriore dotato di luci adattive. All’inclinazione della moto il fascio illuminerà i punti di corda posti all’interno della curva, una soluzione utile nei tratti di strada poco illuminati o al buio.

PREZZI E PACCHETTI

La R 1250 R richiede un costo di 16.480 € mentre per la R 1250 RS ce ne vorranno 17.050 € (prezzi franco concessionario). Di serie sono già tanti gli elementi di cui le moto sono dotate e li elenchiamo a seguire, ma come sempre BMW Motorrad offre diversi pacchetti o combinazioni possibili per arricchire e aumentare il confort e le prestazioni delle moto. Bisogna solo saper scegliere la soluzione più allineata con le proprie esigenze. Le R 1250 R ed RS i questo periodo arrivano in concessionaria con coperture Michelin Road 5 GT e Metzeler Roadtec 01.

DOTAZIONE DI SERIE RICCHISSIMA

• Display a colori TFT con BMW Motorrad Connectivity

• Faro completamente a LED

• Controllo dinamico della trazione (DTC)

• Integral ABS Pro (ABS ottimizzato per la posizione inclinata)

• 3 modalità di guida (Eco, Rain e Road)

• Hill Start Control (HSC)

• Presa di carica USB

• Chiamata di emergenza intelligente

• Dynamic Brake Control (DBC)

 

PACCHETTO DYNAMIC (1.500 €)

• MSR

• DYNAMIC ESA

• SHIFT ASSISTANT PRO

• PRO RIDING MODES

PACCHETTO COMFORT (850 €)

• KEYLESS RIDE

• SILENZIATORE DESIGN

• COLLETTORI CROMATI

• MANOPOLE RISCALDATE

• RDC

PACCHETTO TOUR (800 €)

• PREDISPOSIZIONE NAVIGATORE

• CRUISE CONTROL

• CAVALLETTO CENTRALE

• SUPPORTI VALIGIE

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy