Tu sei qui

MotoGP, Bastianini: “Sto faticando più di Pecco, ma posso raggiungerlo”

“Sono un po’ arrabbiato per questa prima giornata a Portimao, ma il miglior tempo di Bagnaia mi dà motivazione. Non so se ci arriverò già domani ma sono fiducioso”

MotoGP: Bastianini: “Sto faticando più di Pecco, ma posso raggiungerlo”

Non è filata liscia come l’olio la prima giornata di test di Enea Bastianini a Portimao. Tra problemi tecnici e una caduta, l’alfiere Ducati non è riuscito ad andare più in là del 17° posto, pagando un gap di 1”238 dal leader Francesco Bagnaia.

Stamattina abbiamo avuto due piccoli problemi su entrambe le moto. Due piccolezze che però ci hanno tenuti fermi parecchio. Al pomeriggio sono caduto sul finale. Non stavo neanche tirando molto, stavo solo cercando di fare qualche giro perché sapevo che poi avrei dovuto mettere le gomme nuove, ma iniziava a fare freschino e mi sono steso”, ha ammesso candidamente Enea a fine sessione.

Un sabato complicato che non ha però intaccato il morale del riminese, che il bicchiere mezzo pieno analizzando il lavoro di giornata. Anche grazie al potenziale mostrato da Pecco.  

Il bilancio non è così negativo come sembra: c’è del positivo. Il mio passo non è sicuramente a livello dei primi tre, ma secondo me al momento non è distante dalla Top5. Come giro secco non lo sappiamo perché non l’ho mai provato. Di sicuro ci sarà del lavoro da fare per domani. Stasera dovrò studiare bene i dati e guardare qualche linea in cui secondo me faccio qualche errore - ha spiegato Enea - Oggi abbiamo girato con la configurazione evoluta ma senza il ‘vascone’. In Malesia l’abbiamo provata poco e dobbiamo sicuramente farci qualche giro in più. Credo che lo valuteremo domani”.

A complicare il lavoro del 25enne, infatti, non è tanto il passaggio dalla GP22 alla GP23, quanto un feeling non del tutto ottimale con il tracciato di Portimao.

“Credo che la moto nuova vada guidata in modo diverso, nonostante le moto siano molto simili e poi l’interpretazione della pista ancora non l’ho svolta al meglio - ha affermato Bastianini - Per me è anche un discorso di interpretazione, perché con la MotoGP non ho mai fatto chissà quanti giri sull’asciutto qua a Portimao, quindi ho bisogno di prendere un po’ di riferimenti, di capire un po’ di cose e di iniziare a sfruttare al meglio la moto nuova. Forse sto facendo un po’ più fatica rispetto a Pecco in questo momento, però arriviamo”. 

Come si sente quindi il ducatista dopo questa prima giornata? “Preoccupato zero. Non sono deluso, ma sono un pochino arrabbiato per la giornata perché potevamo approfittarne un po’ di più, invece, tra errori del team e l’errore mio ci siamo rallentati un po’ - ha ammesso il Bestia, che trae uno stimolo in più dal miglior tempo di Pecco - Mi dà motivazione perché credo che sia un tempo fattibile quello che ha fatto Pecco e ci arriveremo anche noi durante l’arco del weekend. Non so se ci arriveremo domani ma sono fiducioso”.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy