Tu sei qui

MotoGP, Bagnaia: “Portimao sarà un test importante, ci manca poco per essere al 100%”

Il team Ducati è pronto per gli ultimi collaudi prestagionali: “Abbiamo portato la nuova Ducati al livello della GP22. Ora completare il lavoro e preparare il weekend di gara. Saranno due giornate intense”

MotoGP: Bagnaia: “Portimao sarà un test importante, ci manca poco per essere al 100%”

Il team Ducati è carico in vista della due giorni di test a Portimao, che scatterà nella giornata di sabato 11 marzo. A quattro settimane dai test in Malesia, Francesco Bagnaia ed Enea Bastianini sono pronti a ritornare in pista per le ultime rifiniture prima dell’esordio del campionato, che prenderà il via proprio sulla pista portoghese, nel weekend del 24-26 marzo.

“Manca ormai pochissimo alla prima gara della stagione e perciò questo test sarà davvero importante - ha chiosato Pecco - A Sepang siamo riusciti a fare un buon lavoro e a portare la moto nuova allo stesso livello di quella dello scorso anno. Ci manca poco per essere al 100% e sono sicuro che qui riusciremo a completare il nostro lavoro”. 

Oltre a dedicarsi alla messa a punto della nuova Desmosedici, il campione in carica dovrà concentrarsi sulla preparazione per il nuovo format del weekend, con l’introduzione della gara del sabato.

“Portimao è una pista molto diversa da Sepang e, ovviamente, anche le condizioni climatiche lo sono. Sarà fondamentale quindi riprovare le diverse carene testate in Malesia per poter avere altri dati da analizzare prima di prendere una decisione finale - ha spiegato Bagnaia - Infine, dovremo lavorare anche sul weekend di gara e soprattutto sulla gara sprint. Saranno due giornate intense, ma sono pronto ed entusiasta di rimettermi al lavoro”.

Giornate intense anche per Enea Bastianini, impaziante di risalire sulla sua Desmosedici per completare la preparazione invernale: “Sono contento di tornare in pista questo weekend e rimettermi al lavoro per preparare la nuova stagione. Ormai mancano praticamente due settimana alla prima gara e non vedo l’ora!” ha affermato il riminese.

Nonostante a Sepang siamo riusciti a completare buona parte del nostro programma, anche qui ci aspetteranno due giornate molto intense. Sarà importante ripetere alcune prove fatte in Malesia per avere dati diversi da poter confrontare. In più, bisognerà iniziare a lavorare sulla messa a punto della moto per la gara e simulare una gara sprint per capire come dovremo affrontare questa novità che ci aspetta quest’anno. Speriamo di trovare bel tempo in entrambe le giornate”, ha concluso Enea.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy