Tu sei qui

MotoGP, Un 2023 a tutto GasGas: svelate le moto di Espargarò e Fernandez

VIDEO E FOTO - Il marchio spagnolo debutta in MotoGP. Pol: "il DNA della moto è uguale al mio". Augusto: "sarà l'anno più importante della mia carriera"

Iscriviti al nostro canale YouTube

Il 2023 segna l’ingresso del marchio GasGas in MotoGP. Il marchio spagnolo (che fa parte del gruppo Pierer Mobility) debutta nella classe regina al fianco della sorella KTM e con il team Tech3. La moto è una RC16 ed è affidata a due piloti spagnoli: da una parte c’è il veterano Pol Espargarò, dall’altra Augusto Fernandez, unico debuttante in MotoGP in questa stagione.

Questa sera la squadra è stata presentata ufficialmente e potete vedere il video del lancio qui sopra.

“Sento che sto tornando alle mie radici - ha commentato Pol Espargarò - Con Tech3 e il nuovo marchio abbiamo uno stato d'animo GasGas: amichevole, vicino alle persone e siamo dei gran lavoratori, quindi credo che se lotteremo e spingeremo insieme come squadra saremo lì, al top. Credo che il potenziale di questa moto sia elevato. Sicuramente abbiamo molto lavoro da fare perché il livello della MotoGP in questo momento è altissimo, ma credo che possiamo raggiungerlo. A Valencia nel primo test ho sentito il DNA della moto e quando corrisponde al tuo ti fa sentire molto bene. La moto è quasi pronta per lottare per qualcosa di veramente grande quest'anno".

Se Pol dovrà dimostrare di sapere lottare per le posizioni che contano, Augusto deve imparare dopo avere conquistato il titolo in Moto2 lo scorso anno. 

“Sto entrando in MotoGP con la fiducia data dall’essere campione del mondo e questo è positivo, ma onestamente non so cosa aspettarmi in termini di posizioni - ha confessato Fernandez - Non vedo l'ora di essere presto competitivo e di provare a lottare con il mio compagno di squadra. Credo di essere di fronte all'anno più importante della mia carriera, ma so che devo essere paziente. Sto scoprendo tutto ciò che significa essere un pilota della MotoGP, un pilota ufficiale. Ma è bello vedere quante persone ci sono dietro di te e non solo la tua squadra; l'intera fabbrica sta aspettando te e i tuoi risultati. Il Portogallo è alle porte e non vedo l'ora che arrivi, è un sogno che si avvera: il mio debutto in MotoGP. Sinceramente non vedo l'ora".

Pit Beirer, Direttore di GasGas Motorsports ha commentato: “quando abbiamo messo in pista per la prima volta la moto Moto3 Gasgas, con il nostro partner Aspar Racing Team, nessuno sognava di avere un team MotoGP due anni dopo, ma eccoci qui con la nostra nuova creatura e il nostro nuovo marchio. Sento che abbiamo una combinazione forte. C'è Augusto, il giovane campione del mondo e affamato, che guarda ai grandi, ma poi c'è un ragazzo come Pol che torna in famiglia, che è un combattente e che motiva l'intera squadra e che, naturalmente, porta con sé un'ottima esperienza in MotoGP. Mi sembra una squadra fortissima. È una nuova direzione per i nostri amici Tech3, e in termini di struttura abbiamo combinato il meglio del meglio. Ci piacciono questo tipo di collaborazioni, perché a lungo termine ti portano al successo. Credo che sia un momento emozionante e con questi due piloti e questo nuovo marchio siamo pronti a partire".

 Hervé Poncharal, Team Principal della squadra, ha aggiunto: “sono in MotoGP da un bel po' di tempo, ho vissuto diverse stagioni e ogni nuova stagione è sempre un momento molto emozionante. Farlo con GasGas significa molto per me perché seguo questo marchio da quando è nato nel trial, lo adoro e sono entusiasta. Siamo sempre convinti che esperienza e gioventù siano un buon mix. Sono sicuro che Pol è felice di tornare e avere Augusto con noi è qualcosa di molto emozionante perché è sempre perfetto avere un pilota esordiente come un campione del mondo della Moto2. Sono molto felice, molto orgoglioso e non vediamo l'ora di creare vibrazioni positive. Vibrazioni rosse!”.

Articoli che potrebbero interessarti