Tu sei qui

MotoGP, Shakedown positivo per Fernandez: “Inizio a capire come si guida la KTM”

Dalla Malesia arrivano segnali incoraggianti per il debuttante Augusto: “Negli ultimi tre giorni abbiamo raccolto molte informazioni sia sull'asciutto che sul bagnato. Sarà importante capire come fare per andare più forte”

MotoGP: Shakedown positivo per Fernandez: “Inizio a capire come si guida la KTM”

Dopo la prima presa di contatto con la MotoGP avvenuta lo scorso novembre a Valencia, nei tre giorni di Shakedown a Sepang è proseguito l’apprendistato di Augusto Fernandez in sella alla KTM RC16 del team GASGAS Factory Racing Tech3. Tre giornate importanti per il maiorchino, che è riuscito a completare un totale di 107 giri su asciutto e bagnato, incominciando a sentire per davvero la sua nuova moto, mentre cercava di trovare i propri riferimenti e di adattarsi il più possibile alla nuova categoria.

“Il primo test a Valencia era giusto per guidare una MotoGP, senza pensare a cambiare troppo l’assetto, quindi l'obiettivo dello Shakedown era logicamente quello di iniziare a lavorare nel modo giusto e costruire la mia base. Sono felice di aver avuto tre giorni per abituarmi alla MotoGP e mi sento come se stessi iniziando a capire come guidare questa moto” ha raccontato Augusto, unico pilota a debuttare in Top Class nel 2023.

Sebbene il meteo malese non sia stato troppo clemente con i piloti impegnati nello Shakedown, le condizioni variabili della pista hanno permesso allo spagnolo di saggiare la RC16 su diversi tipi di asfalto. Preparandosi al meglio per la tre giorni ufficiale di collaudi a Sepang, che inizierà il 10 febbraio.

“Negli ultimi tre giorni abbiamo raccolto molte informazioni, sia sull'asciutto che sul bagnato, e sarà molto importante capire cosa devo fare per andare più forte nei prossimi giorni - ha chiosato il 25enne - La squadra ha fatto un ottimo lavoro e vorrei ringraziarla. Non vedo l'ora che arrivi venerdì per i test di Sepang”.

Anche la squadra si è detta più che soddisfatta del lavoro compiuto dal Campione del Mondo in carica della Moto2, che in questo 2023 affiancherà il più esperto Pol Espargaró, pronto a tornare in KTM dopo due stagioni in Honda.

“Augusto Fernandez ha ritrovato la sua moto qui a Sepang dopo il primo test di Valencia a novembre. Questi tre giorni di Shakedown Test sono stati davvero costruttivi, anche se il tempo non ha aiutato. L'aspetto positivo è che ha potuto girare già in molte condizioni diverse, cosa fondamentale per un debuttante: ha girato con gomme da bagnato su pista completamente bagnata, con gomme da bagnato su pista asciutta, con gomme slick su pista mista e, naturalmente, con gomme slick su pista asciutta” ha raccontato il team manager Nicolas Goyon a fine test, descrivendo il lavoro svolto dal rookie, il cui miglior riferimento è stato il tempo di 2’00”482 che gli è valso la quarta piazza nella terza e ultima giornata dello Shakedown. 

Il terzo giorno è stato il più intenso, perché era completamente asciutto, e ha fatto dei tempi sul giro molto interessanti - ha aggiunto il manager - Non è mai caduto, il che significa che abbiamo un buon margine per migliorare. Ha un ottimo atteggiamento, i suoi commenti sono positivi e costruttivi, quindi tutti nel box e nel Gruppo Pierer Mobility sono contenti di lui. Non vediamo l'ora di continuare il lavoro con Augusto venerdì nei test di Sepang”.

Articoli che potrebbero interessarti