Tu sei qui

MotoGP, Lenovo: grazie all' AI abbiamo liberato la potenza dei dati per Ducati

Affidandosi alla tecnologia e al supporto strategico di Lenovo, Ducati è stata in grado di dettare il ritmo dell'innovazione in questo sport. Lenovo ha svolto un ruolo cruciale in questa evoluzione grazie alla sua tecnologia all'avanguardia, l'analisi dei dati, l'intelligenza artificiale (AI)

MotoGP: Lenovo: grazie all' AI abbiamo liberato la potenza dei dati per Ducati

Share


 Lenovo e Ducati Corse: Cinque anni di potenza, velocità e tecnologia culminati nella stagione di MotoGP di maggior successo di sempre:

Nel 2018, Lenovo è diventato il partner tecnologico ufficiale di Ducati per la MotoGP. Negli ultimi cinque anni, questo sport si è evoluto notevolmente, grazie soprattutto ai progressi tecnologici che hanno permesso alle moto e ai piloti di raggiungere nuovi traguardi. Affidandosi alla tecnologia e al supporto strategico di Lenovo, Ducati è stata in grado di dettare il ritmo dell'innovazione in questo sport. Oggi l'azienda conclude la stagione 2022 festeggiando tre risultati straordinari: le vittorie del Campionato del Mondo Piloti, del Campionato del Mondo Costruttori e del Campionato del Mondo a Squadre.

La stagione agonistica 2022 segna una pietra miliare nella storia di Ducati, con la vittoria della Tripla Corona della MotoGP. Dopo aver vinto il Campionato del Mondo Costruttori e il Campionato del Mondo a Squadre, rispettivamente per il terzo e il secondo anno consecutivo, durante il GP di Valencia, Ducati si è assicurata anche il titolo di Campione del Mondo Piloti.

  I tre titoli non sono stati vinti per caso, ma dimostrano il valore dell'innovazione continua in un mondo come quello del motorsport, caratterizzato da ritmi incalzanti e in costante evoluzione. Lenovo ha svolto un ruolo cruciale in questa evoluzione, fornendo al team Ducati la sua tecnologia all'avanguardia, l'analisi dei dati, l'intelligenza artificiale (AI) e le soluzioni di collaborazione intelligente per migliorare le operazioni e le prestazioni in pista.

"In uno sport come la MotoGP, molte cose possono cambiare in poco tempo. Lo sport, come le moto dei piloti, si evolve a rotta di collo. Siamo orgogliosi di aver collaborato con Ducati per 5 anni, guidando l'innovazione e contribuendo a uno sport più veloce, più sicuro e più emozionante - ha commentato Luca Rossi, Presidente dell'Intelligent Devices Group di Lenovo - I risultati ottenuti nella stagione 2022 del MotoGP sono dovuti anche all'incredibile trasformazione digitale di Ducati negli ultimi anni. Mentre celebriamo questi successi, guardiamo al futuro. Non vediamo l'ora di continuare a lavorare insieme per alzare ulteriormente l'asticella delle alte prestazioni".



"Sono molto orgoglioso di celebrare questa partnership quinquennale con Lenovo con il secondo titolo mondiale a squadre consecutivo vinto dal Ducati Lenovo Team. Siamo riusciti a vincere con l'ottava squadra su un totale di venti gare, il che la dice lunga sulle capacità dei piloti ma anche sul livello tecnico dell'intera organizzazione. Ci siamo avvalsi di un partner affidabile e strategico che ci ha dato un prezioso supporto nell'innovazione tecnologica dell'azienda in pista, nella produzione di serie e nelle infrastrutture aziendali. Per essere competitivi e alzare l'asticella, in pista e fuori, è fondamentale avere chiaro il ruolo centrale dell'innovazione digitale. Grazie a Lenovo abbiamo rafforzato questa consapevolezza raggiungendo obiettivi importanti, come l'accelerazione della raccolta e dell'analisi dei dati, velocizzando così il processo decisionale - ha dichiarato Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati - Siamo davvero orgogliosi di condividere con Lenovo una visione entusiasmante dell'innovazione che ci porterà verso il futuro e ci permetterà di raggiungere insieme risultati ancora migliori."

Da quando Lenovo e Ducati sono diventati partner nel 2018, Ducati è stata in grado di dettare il ritmo dell'innovazione nella MotoGP grazie a notevoli progressi tecnologici. Il 2022 si è rivelato l'anno di maggior successo per Ducati MotoGP, capitalizzando i progressi compiuti grazie al supporto di Lenovo, che ha contribuito a spingere la tecnologia Ducati nella corsia di sorpasso.

Liberare la potenza dei dati

Le moto Ducati sono dotate di decine di sensori che registrano ogni aspetto di ogni corsa, dalla velocità alla trazione alla temperatura. I sensori producono enormi quantità di dati, consentendo al team dei box di modificare la moto come necessario per ottenere le massime prestazioni. Senza i dispositivi informatici e i server ad alte prestazioni di Lenovo, tutti questi dati non potrebbero essere elaborati o utilizzati in modo tempestivo per prendere decisioni cruciali in gara.

"Tutti questi dati sono un ingrediente necessario per fare la scelta giusta - ha detto Conti - Per elaborarli è necessario un sistema informatico potente.
Negli ultimi anni, con il supporto della tecnologia Lenovo, Ducati ha aggiunto il machine learning al suo arsenale di strumenti per le corse. L'apprendimento automatico dà ai computer il potere di imparare, sfruttando i dati per migliorare le prestazioni di una serie di attività. I computer possono ora aiutare a rispondere a domande e informare gli ingegneri che un tempo si affidavano esclusivamente all'intuito"


All'avanguardia nell'innovazione

Negli ultimi anni, la MotoGP ha assistito a numerosi sviluppi e progressi, tutti in gran parte resi possibili dall'abilità tecnologica. Secondo Davide Barana, Direttore Tecnico di Ducati Corse, sono tre gli ambiti in cui questo sport ha fatto passi da gigante: l'aerodinamica, i pneumatici e un sistema di abbassamento della moto progettato da Lenovo.

L'aerodinamica gioca un ruolo fondamentale per vincere le gare in MotoGP. Mentre un pilota di auto da corsa tiene le quattro ruote ben piantate a terra, un pilota di MotoGP deve inclinarsi e fluire in ogni curva, rimanendo completamente visibile.

"Nelle corse automobilistiche, il pilota è immerso nell'auto - ha detto Barana - Nel motociclismo, il pilota è completamente esposto al vento e all'aerodinamica".
Il pilota stesso, ha aggiunto Barana, è un "effettore aerodinamico"
. Ciò significa che l'aerodinamica di una moto è molto più complessa.

 
  Ducati ha già fatto passi da gigante nei suoi progressi aerodinamici, in gran parte grazie alle innovazioni computazionali, che consentono agli ingegneri di simulare ciò che accadrà durante una gara prima che il pilota metta piede in pista. Per realizzare queste simulazioni è necessaria un'immensa potenza di calcolo. È qui che entra in gioco Lenovo.

Il sistema di abbassamento è un altro aspetto che è diventato cruciale nella MotoGP. Le moto sono potenti e l'anteriore si solleva se viene spinta troppa potenza attraverso il sistema. Ecco perché Ducati ha sviluppato un sistema di abbassamento che mantiene le ruote a terra.

"Questo ci permette di sfruttare molto di più la spinta del motore", ha detto Barana.

Infine, gli pneumatici svolgono un ruolo importante per il successo del pilota. Anche se le gomme possono sembrare ruote normali, per la MotoGP sono progettate specificamente per la velocità e la stabilità. Gli ingegneri Ducati devono scegliere tra tre opzioni di pneumatici per ogni gara. Ognuna offre un vantaggio diverso e funziona a una temperatura diversa.

"Sta all'elettronica mitigare la situazione", ha detto Conti.

 
 Sempre con un occhio al futuro

Ma le innovazioni non si fermeranno qui. Anche se le basi rimarranno sempre le stesse, in futuro la MotoGP potrebbe apparire come uno sport completamente diverso. Ducati intende utilizzare l'intelligenza artificiale per preparare al meglio le gare dei prossimi anni e, con il supporto di Lenovo, quello che un tempo era un sogno irrealizzabile diventerà realtà.

È quasi impossibile prevedere quale sarà il futuro di questo sport. Le regole cambiano continuamente e l'ingegno non si ferma mai.

"Che dire, dobbiamo essere molto veloci e reattivi, proprio come i nostri piloti", ha detto Conti.
Una cosa che possiamo dire con certezza è che la potenza della tecnologia informatica Lenovo sarà essenziale per essere sempre un passo avanti. Cosa ci riserverà il futuro? Lo sapremo quando ci arriveremo.

 La tecnologia al centro

"In MotoGP, un partner come Lenovo è fondamentale per la ricerca, lo sviluppo e la progettazione, grazie alle competenze tecnologiche che mette a disposizione. Con Lenovo come partner, negli ultimi anni abbiamo raggiunto un nuovo livello", ha dichiarato Gabriele Conti, Direttore Sistemi Elettrici Ducati.

In qualità di partner tecnologico di Ducati, Lenovo fornisce alla squadra corse tutta la tecnologia necessaria, dai computer desktop ai server ai computer portatili. La prova di questa partnership si trova sulle moto stesse, che presentano il logo Lenovo impresso sul telaio.

Per uno sport in rapida evoluzione come la MotoGP, i piloti devono essere di alto livello, le moto veloci e potenti e il team ai box agile e creativo. Ma dietro le quinte, la tecnologia all'avanguardia è essenziale per alimentare l'intero processo.

 

Articoli che potrebbero interessarti