Tu sei qui

SBK, Dalla Cina con furore: la Kove 321RR debutta in SSP300 nel 2023

Non ci saranno solo Costruttori europei e giapponesi in pista nella categoria di ingresso del paddock SBK, ma anche una piccola che proviene dal mercato cinese. In sella Shengjunjie Zhou, iscritto dal China Racing Team

SBK: Dalla Cina con furore: la Kove 321RR debutta in SSP300 nel 2023

Share


Lo sport rappresenta il palcoscenico migliore per qualsiasi Costruttore per farsi conoscere al grande pubblico. Deve essere questa la motivazione che ha spinto la Colove (in Europa denominata Kove Moto) a decidere di portare al debutto in SuperSport 300 la 321 RR per confrontarsi con tutti i Costruttori già presenti in un paddock piuttosto complesso. Un'operazione tutta made in Cina, diversa rispetto ai tentativi precedenti che vedevano moto di altri brand utilizzate sotto le insegne di questo o quel Costruttore. 

Yamaha, Kawasaki e KTM si troveranno dunque ad affrontare un nuovo rivale, che per ora ha scelto un profilo basso per compiere il debutto sul palcoscenico internazionale in pista. Il pilota iscritto è Shengjunjie Zhou, messo sotto contratto dal China Racing Team che probabilmente si appoggerà per le gestione logistica della stagione ad una struttura spagnola. 

Si tratta di un marchio nato solo nel 2017, che al momento non esprime numeri di vendita da capogiro visto che siamo al cospetto di una vendita complessiva di 20.000 moto nel 2021, un numero ridotto se si pensa alla dimensione del mercato di riferimento ed anche ai numeri di altri Costruttori impegnati nello stesso ambito. La Kove 321 RR ha in ogni caso nella sua configurazione di serie numeri all'altezza dei rivali della categoria, con oltre 41 cv espressi a 11.000 giri/min, per un motore che sembra ispirato fortemente a quello della Yamaha. 

Articoli che potrebbero interessarti