Tu sei qui

SBK, AG Motorsport Italia con la coppia Vannucci-Tragni al WSS300 2023

Dopo il debutto di questa stagione, il team AG Motorsport Italia raddoppia per il Mondiale Supersport 300 2023: al fianco del riconfermato Matteo Vannucci, ecco Raffaele Tragni

SBK: AG Motorsport Italia con la coppia Vannucci-Tragni al WSS300 2023

Reduce dal debutto mondiale in questo 2022, il team AG Motorsport Italia raddoppia in vista del World Supersport 300 2023. Seppur con le entry list pubblicate nella giornata di ieri, in data odierna la formazione capitanata da Alessandra Gambardella e Moreno Antonioli ha ufficializzato tramite un comunicato stampa i nomi dei piloti per la prossima stagione. Due frecce tricolori, entrambe del vivaio Yamaha, per puntare ancora più in alto.

Rookie of  the Year 2022 con un paio di vittorie e tre podi all'attivo, il riconfermato Matteo Vannucci sarà indubbiamente il punto di riferimento del progetto: alla luce delle eccellenti doti velocistiche mostrate alla prima esperienza sul palcoscenico internazionale, il Campione 2021 del CIV Supersport 300 si candida senza mezzi termini a ricoprire un ruolo da protagonista nella corsa al titolo mondiale.

Al fianco del motociclista fiorentino ecco la new entry Raffaele Tragni. Classe 2002, l'originario di Altamura è prossimo al grande salto dopo quattro anni nel monomarca Yamaha R3 Cup (identico percorso di Vannucci) con risultati in costante ascesa.

"Matteo dovrà mettere in atto l’esperienza fatta sulle piste di quest’anno con obiettivi ambiziosi, Raffaele affronterà una sfida molto impegnativa, quella dell’esordio in una categoria agguerrita contro piloti affermati ed esperti del World SS300", ha ammesso la team principal Gambardella.

“Da Matteo ci spettiamo il salto di qualità a livello di gestione qualifica e gara, puntando alla parte alta della classifica. Raffaele è un ragazzo che è cresciuto molto e nel 2022 ha dimostrato numeri importanti, sarà nostro compito metterlo nelle migliori condizioni per esprimere tutto il suo potenziale”, ha detto il team manager Antonioli.

Articoli che potrebbero interessarti