Tu sei qui

Moto3, Binder riparte da Husqvarna: "Porterò in Moto2 l'esperienza della MotoGP"

Darryn sarà nella classe intermedia che aveva saltato per salire sulla Yamaha quest'anno: presentato il team Intact GP che il prossimo anno sarà anche in Moto3

Moto3: Binder riparte da Husqvarna: "Porterò in Moto2 l'esperienza della MotoGP"

Share


Nel 2023 inizierà un nuovo capitolo per Husqvarna che, per la prima volta, sarà presente in Moto2 e Moto3. Il team LIQUI MOLY Husqvarna Intact GP ha riunito pochi giorni fa piloti, tecnici e ospiti nella sua base a Memmingen, in Germania, per alzare i veli sulla FR 250 GP che disputerà il campionato mondiale Moto3 nelle mani di Ayumu Sasaki e Collin Veijer, e dell’inedito modello che accompagnerà il debutto di Husqvarna in Moto2 con Darryn Binder e Lukas Tulovic.

Il marchio raddoppierà così la sua presenza nel motomondiale, spinto dagli incoraggianti progressi e dalle tre vittorie in Moto3 ottenute quest’anno in Olanda, Austria e Malesia con Sasaki e John McPhee, con un totale di 10 podi.

Darryn Binder, dopo la parentesi nella classe regina, farà un passo indietro in Moto2: “salire in MotoGP nel 2022 è stata una grande opportunità, ma sono contento di arrivare per la prima volta in Moto2. Sarà un’altra nuova avventura per me, e spero di trarre il massimo da questa esperienza. Sono molto contento di entrare in questo team, con cui avevamo parlato già più volte. Sono super-entusiasta di iniziare la stagione 2023 e spero di poter portare in Moto2 tutta l’esperienza che ho fatto in MotoGP e ottenere buoni risultati. Quando ho provato la Moto2 mi sono trovato subito a mio agio, e nel giro di tre giorni avevo già un buon feeling. Ho già cominciato a capire cosa serve in Moto2, ed è bello non doversi preoccupare tanto dell’elettronica: esci, guidi e lavori sulla messa a punto ciclistica. Puoi concentrarti sulla tua guida e migliorare a ogni turno. I test sono andati molto bene e non vedo l’ora che la stagione cominci!”

Lukas Tulovic sarà il compagno di squadra del sudafricano: “mi piacciono molto i colori delle moto e sono sicuro che spiccheremo su tutti! Nel campionato europeo su alcune piste eravamo già su tempi da mondiale, e se mi rapporto ai piloti che sono arrivati in Moto2 quest’anno, penso ci si possa aspettare di vederci nel primo terzo dello schieramento. Naturalmente dobbiamo fare progressi e migliorare nel corso della stagione, ma il mio obiettivo è stare nella Top 10”.

Ayumu Sasaki è stato riconfermato in Moto3: “il 2022 è stato un anno di alti e bassi per me, con degli infortuni a inizio stagione e alcune gare fantastiche nella seconda parte dell’anno. Ho raccolto nove podi e due vittorie in quella che si è alla fine rivelata la migliore stagione della mia carriera finora. L’anno prossimo punto decisamente alla Top 3, e possibilmente a lottare per il titolo: farò tutto quanto in mio potere per riuscirci”.

Collin Veijer è invece un debuttante: “quest’anno è stato pazzesco, specie all’inizio della Red Bull MotoGP Rookies Cup quando nelle due prime gare ho fatto i miei primi podi. Nel campionato FIM JuniorGP mi sono fatto male alla prima gara, ma nella pausa estiva sono riuscito a recuperare bene, chiudendo con due vittorie e altre tre nella Rookies Cup. Sono super soddisfatto del mio 2022 e non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura. Spero di imparare molto da Ayumu, ma ovviamente ho bisogno di fare le mie esperienze per migliorare.

 

Articoli che potrebbero interessarti