Tu sei qui

MotoGP, Chi va e chi resta: il valzer di piloti e capotecnici per il 2023

Tanti i cambi squadra per la prossima stagione, che vedrà al via diverse conferme e molte nuove coppie. Facciamo il punto della situazione

MotoGP: Chi va e chi resta: il valzer di piloti e capotecnici per il 2023

Share


Pur essendoci un solo rookie sullo schieramento, saranno tante le novità che vedremo sulla griglia di partenza della MotoGP 2023. Con l’uscita di scena del team Suzuki, e il cambio di casacca di ben nove dei ventidue piloti al via del campionato, anche diversi tecnici si preparano infatti a cambiare squadra e colleghi.

Chi cambia...

Tra i team più attivi sul fronte del mercato troviamo sicuramente la KTM, che la prossima stagione accoglierà Jack Miller nel team ufficiale, insieme al suo capo squadra Cristhian Pupulin e all’ex capotecnico di Enea Bastianini, Alberto Giribuola, che non seguirà il riminese nel team ufficiale Ducati. In Casa Tech3, invece, il rientrante Pol Espargaró ritroverà Paul Trevathan, mentre il debuttante Augusto Fernandez lavorerà con l’ex capotecnico di Remy Gardner, Alex Merhand.

Con “Pigiamino” alla corte di Mattighofen, sarà il capotecnico di Johann Zarco, Marco Rigamonti, a dirigere la squadra di Bastianini nel team ufficiale Ducati; mentre il francese tornerà a lavorare con Massimo Branchini, pronto a lasciare il team di Aki Ajo dopo oltre dieci anni di collaborazione. Cambi in vista anche nel box del team Gresini, dove il neoacquisto Alex Marquez farà coppia con Donatello Giovanotti, che in questa stagione ha ricoperto il ruolo di ingegnere di pista di Fabio di Giannantonio. Ad affiancare il pilota romano sarà quindi Frankie Carchedi, l’ex capotecnico di Joan Mir in Suzuki. 

Nella sua nuova avventura in Honda, il maioiorchino erediterà squadra e moto di Pol Espargaró, incluso il capotecnico Ramon Aurin, mentre in LCR sarà Christophe Bourguignon a lavorare con Alex Rins. Jose Manuel Cazeaux, capo squadra dell’iberico nel team Ecstar, approderà dunque in Aprilia per lavorare al fianco di Maverick Vinales, con cui aveva già collaborato, proprio in Suzuki, nel 2015 e 2016. L’ex capotecnico di Maverick, Giovanni Mattarollo, passerà quindi alla nuova squadra satellite del team Aprilia, per lavorare con Miguel Oliveira, mentre Noe Herrera affiancherà Raul Fernandez nell’altro lato del box del team RNF. 

…E chi resta

Confermata, invece, la coppia formata da Cristian Gabarrini e dal Campione del Mondo Francesco Bagnaia. Così come l’assodato duo composto da Marc Marquez e Santi Hernandez e la collaborazione, in LCR, tra Takaaki Nakagami e Giacomo Guidotti. Tutto invariato anche nel box Yamaha, dove Fabio Quartararo continuerà a lavorare anche nel 2023 con il suo capotecnico Diego Gubellini e Franco Morbidelli con Patrick Primmer.

Confermate anche le coppie del team Mooney VR46, Luca Marini-David Munoz e Marco Bezzecchi-Matteo Flamigni e la squadra KTM formata da Brad Binder e Andres Madrid. Daniele Romagnoli continuerà a lavorare nel team Pramac con Jorge Martin, mentre in Aprilia resterà in essere la collaborazione tra Aleix Espargaró e Antonio Jimenez.

Articoli che potrebbero interessarti