Tu sei qui

MotoGP, Dall'Igna: "Abbiamo finito il lavoro, il 2022 rimarrà nei nostri cuori"

Il Direttore Generale ha ringraziato gli uomini e le donne di Ducati e fatto una promessa: "arrivederci al 2023, ce la metteremo sempre tutta"

MotoGP: Dall'Igna: "Abbiamo finito il lavoro, il 2022 rimarrà nei nostri cuori"

Share


Gigi Dall’Igna nel 2022 ha raggiunto il massimo obiettivo possibile, quello che si era prefissato quando aveva deciso di trasferirsi a Borgo Panigale. Il Direttore Generale di Ducati Corse ha dominato sia il campionato MotoGP sia quello SBK, conquistando i titoli piloti con Pecco Bagnaia e Alvato Bautista, a cui si aggiungono quelli costruttori e squadre.

Un risultato storico e mai raggiunto prima dalla Rossa e si può dire che l’ingegnere veneto abbia fatto jackpot, non grazie alla fortuna ma a un duro lavoro. La Desmosedici e la Panigale V4 sono sue figlie e gli hanno dato grandi soddisfazioni. È stato lui stesso a commentare questa stagione sul proprio profilo Instagram.

Una stagione da incorniciare - ha scritto - Possiamo dire di aver davvero completato il lavoro: un en-plein storico per un 2022 che resterà nei nostri cuori. La doppietta MotoGP-Superbike è diventata uno splendido poker, con i rispettivi Mondiali Costruttori. Senza dimenticare i titoli a squadre”.

Voglio salutare e ringraziare ancora tutte le donne e gli uomini di Ducati Corse che con impegno e dedizione hanno reso così speciale quest’annata, sono veramente orgoglioso di tutti loro”.

Sono felice anche per i nostri tifosi che tanto meritano queste soddisfazioni: un arrivederci nel 2023 con la promessa di mettercela sempre tutta! Forza Ducati!”.

Articoli che potrebbero interessarti