Tu sei qui

SBK, Rea: “Bautista e Toprak hanno fatto meglio di me, il mio 2022 è da 7”

“Forse come giudizio è troppo severo, spesso però sono andato oltre il limite per duellare con loro. Qua in Australia siamo partiti col piede giusto, ci sono ancora degli aggiustamenti da fare”

SBK: Rea: “Bautista e Toprak hanno fatto meglio di me, il mio 2022 è da 7”

Share


Johnny Rea inaugura l’ultimo weekend della stagione con il miglior tempo nelle libere del venerdì a Phillip Island. Un inizio certamente incoraggiante per il Cannibale, intenzionato a concludere questo 2022 con un risultato certamente positivo.

Da parte sua trapela quindi fiducia per il round australiano, nonostante le insidie rappresentate da Toprak e Bautista.

“È stato un bell’inizio – ha esordito - possiamo però fare molto meglio, specialmente nel secondo settore, lavorando sulle geometrie delle moto. In curva abbiamo fatto un passo avanti, così come con le gomme, ma ci sono ancora da fare degli aggiustamenti, specialmente per quanto riguarda la scelta degli pneumatici”.

A tal proposito il Cannibale ha le idee chiare.

“Con le condizioni di caldo abbiamo avuto la conferma che le dure funzionano bene. Quella di Phillip Island è una pista bella tosta, dove gli pneumatici vengono ben sollecitati. Qua però non ci sono la SCX così come la SCQ, che  offrono maggiore competitività ad altri piloti. Noi invece, per via del nostro telaio, sappiamo sfruttare meglio le tradizionali carcasse dure”.

Infine è tempo di bilanci e voti anche per il Cannibale.

“Alvaro e Toprak hanno fatto meglio di me in questo 2022, infatti spesso sono dovuto andare oltre il limite per cercare di duellare con loro. Che voto mi do? Direi 7”.

foto credit: Bruno Silverii 

Articoli che potrebbero interessarti