Tu sei qui

Rieju Aventura 500 Legend: l'enduro stradale con autonomia mostruosa. Perché?

Nel 2023 dovrebbe arrivere la nuova Rieju Aventura 500 Legend, enduro stradale che promette grazie a 39 litri di benzina, percorrenze a dir poco uniche!

Moto - News: Rieju Aventura 500 Legend: l'enduro stradale con autonomia mostruosa. Perché?

Share


Le adventure nascono come funghi, e questa è un'ulteriore novità, che però si distingue da tutte le altre. A tuffarsi nel segmento delle medie on-off, ora c' anche Rieju, noto marchio spagnolo di Figueres (vicino Girona), che per festeggiare l’80º anniversario dalla nascita, propone la sua prima bicilindrica. A Eicma 2022, il costruttore spagnolo ha presentato la sua Rieju Aventura 500 Legenddue ruote che arriverà sul mercato nel 2023.

Motore bicilindrico

Inziamo dal propulsore, un bicilindrico palesemente progettato sulla base del motore Honda montato sulla attuale gamma CB 500. E' dunque un bicilindrico parallelo frontemarcia, quattro tempi, con distribuzione doppio albero a camme in testa, otto valvole, iniezione elettronica, raffreddamento a liquido e cambio sei marce. Sì, è cinese, poiché è prodotto da Loncin, ma non c'è da meravigliarsi, visto che è installlato ìsu diversi altri modelli di note case costruttrici. Rispetto al motore Honda però, ha un alesaggio leggermente superiore: 67 × 68,8  mm contro 67 × 66,8 mm. Questo comporta una differenza di 14 cc nella cilindrata e naturalmente può essere guidato con la patente A2.

Ciclistica normalissima

Non c'è poi nulla di particolarmente nuovo nemmeno a livello di ciclistica. Il telaio è in tubi d’acciaio, mentre dietro abbiamo un classico forcellone in alluminio con unico ammortizzatore centrale. All'anteriore, c'è invece una solida forcella a steli rovesciati. Interessante, l'ammortizzatore di sterzo. I dischi freno sono a margherita davanti e da 298 mm di diametro, mentre dietro sono da 240 mm. Naturalmente c'è l'ABS e le ruote a raggi montano pneumatici da 90/90-21 davanti e 150/70-18 dietro.

Doppio serbatoio!

Veniamo al dunque. Dov'è la particolarità di questa piccola moto? Esteticamente, che dire, è davvero piacevole. Somiglia molto, forse anche troppo, ad una nota enduro stradale giapponese... ma qui l'idea è geniale. Rieju ha pensato di dotarla di un doppio serbatoio del carburante! Uno da 20 litri in normale posizione, dietro al manubrio. L’altro, da 19 litri, è invece nella parte posteriore. Facendo due calcoli, se la moto consuma meno di 25 km/litro, si potrebbero coprire 1.000 km!

Articoli che potrebbero interessarti