Tu sei qui

MotoGP, Bonora: "avere più dati grazie dal team RNF sarà un grande aiuto per Aprilia"

Il Team Manager guarda con ritrovata fiducia alla prossima stagione, in cui la Casa di Noale avrà il doppio delle moto in griglia: “avere più piloti significa avere più commenti e diversi di guida e ciò permette di capire meglio gli aspetti positivi e negativi della moto"

MotoGP: Bonora: "avere più dati grazie dal team RNF sarà un grande aiuto per Aprilia"

Share


La perdita delle concessioni potrebbe non essere un grosso problema per l’Aprilia che, pur avendo mancato il terzo porto in campionato con Aleix Espargaró, ha ben più di una ragione per guardare con fiducia al prossimo anno. Al termine della sua miglior stagione in MotoGP - salutata con la sua prima vittoria in Top Class, un secondo posto e sette terzi - la squadra di Noale si appresta infatti ad affrontare il 2023 con il doppio delle moto in pista

Accanto ai confermati Aleix Espargaró e Maverick Vinales, monteranno in sella alle RS-GP anche i due nuovi piloti del team RNF, Raul Fernandez e Miguel Oliveira, con il portoghese che già nella giornata di test a Valencia ha dimostrato di avere un ottimo feeling con la moto veneta. E proprio le due Aprilia del team satellite potrebbero essere l’asso nella manica della Casa italiana, che il prossimo anno potrà contare sui dati di due piloti in più. Un scenario che fa ben sperare il Team Manager Aprilia Racing, Paolo Bonora, che ha commentato la situazione a MotoGP.com

“Questa è sicuramente la chiave per sviluppare la moto - ha chiosato il manager - Avere più piloti significa avere più commenti e diversi di guida e ciò permette di capire meglio gli aspetti positivi e negativi della moto e trovare più velocemente un modo per limare da un tempo gli ultimi decimi. È molto importante per il nostro Reparto Corse, perché nel team ufficiale abbiamo molte persone che si occupano di analizzare i dati e averne di più può essere di grande aiuto per noi”.

I primi riscontri positivi sono arrivati già al Ricardo Tormo, dove la Casa di Noale ha occupato tre delle prime cinque posizioni sulla lista dei tempi dei test.

“Abbiamo provato diverse parti 2023, tra cui una nuova forcella, un nuovo telaio e alcune componenti elettroniche e del motore e sia Aleix che Maverick le hanno apprezzate. I tempi sono stati molto veloci e siamo felici dei risultati del team ufficiale - ha raccontato Bonora - Per quanto riguarda il team satellite Aprilia, sono molto felici delle moto. Ci hanno detto quali pensano che siano gli aspetti positivi e negativi della RS-GP e siamo fiduciosi di poter dar loro ciò che ci hanno chiesto per la prossima stagione e siamo molto aperti a qualunque genere di opinione ci possano fornire”.

Un buon modo per guardare con entusiasmo al prossimo anno, dopo le noie tecniche che hanno condizionato Espargaró e Vinales nell’ultima gara dell’anno, conclusasi con un doppio ritiro dovuto a problemi con il pescaggio benzina per Aleix e all'anteriore per Maverick.

“È stata una stagione incredibile, però non eravamo troppo felici alla fine del GP di Valencia - ha ammesso il Team Manager - ma alla fine di questi test abbiamo recuperato la fiducia”.

Articoli che potrebbero interessarti