Tu sei qui

MotoGP, Pecco Bagnaia ha ricevuto il Collare d'Oro del CONI

Il pilota della Ducati è stato insignito, insieme al campione di EnduroGP Andrea Verona, della massima onorificenza sportiva e mercoledì sarà al Quirinale ospite di Sergio Mattarella

MotoGP: Pecco Bagnaia ha ricevuto il Collare d'Oro del CONI

Share


Dopo avere conquistato con la Ducati il titolo MotoGP, per Pecco Bagnaia è venuto il momento di ritirare i premi. Mercoledì è atteso in Quirinale dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, mentre oggi è stato ospite del CONI, che gli ha consegnato il Collare d’Oro, la massima onorificenza dello sport italiano.

A insignire Bagnaia sono stati il Ministro dello Sport Andrea Abodi, il Presidente del CONI Giovanni Malagò e il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli.

"Quando riuscirò a prendermi una pausa da tutti gli impegni, capirò quello che ho fatto - ha detto il pilota della Ducati - Dietro ai risultati del pilota ci sono tante persone che si impegnano fortemente. E' un grande lavoro di squadra. Ricevere il Collare d’Oro al merito sportivo per la seconda volta è un grandissimo onore e da Campione del Mondo della MotoGP è un qualcosa che mi emoziona ancora di più. Da Italiano non posso fare altro che mostrare questo premio con infinito orgoglio e stima per la grande impresa che tutto insieme abbiamo compiuto”.

Oltre a Bagnaia, ha ricevuto il Collare d’Oro anche Andrea Verona, campione del mondo di EnduroGP.

Giovanni Copioli, Presidente della FMI, ha commentato: “Bagnaia e Verona rappresentano rispettivamente la velocità e il fuoristrada quindi, idealmente, tutto il motociclismo sportivo. Sono molto felice che due giovani piloti della loro caratura abbiano potuto ritirare il Collare d’Oro: sono atleti dai valori forti, sani e che danno un’ottima immagine del motociclismo. Mai sopra le righe, fanno della passione e dell’impegno le basi per raggiungere i risultati che ottengono. Per il nostro sport sono delle figure molto positive. Come Federazione Motociclistica Italiana proseguiremo nel nostro lavoro volto a formare e crescere i talenti e continuare ad essere presenti, come ormai avviene da anni, alla Cerimonia dei Collari d’Oro del CONI”.

Articoli che potrebbero interessarti