Tu sei qui

SBK, Toprak incontenibile: domina Gara 1 a Mandalika davanti a Bautista

Il turco si rivela un vero e proprio rullo compressore, diventando il pilota più vincente della storia Yamaha in Superbike con 28 affermazioni. 3° Rea seguito da Locatelli, Rinaldi, Vierge, Gerloff e Bassani, 10° Baz, 12° Redding

SBK: Toprak incontenibile: domina Gara 1 a Mandalika davanti a Bautista

Share


Toprak Razgatlioglu è il grande protagonista del sabato di Mandalika. Dopo la pole del mattino, il turco si è confermato al pomeriggio, centrando il successo in Gara 1. Alle sue spalle compare invece Alvaro Bautista, il quale perde soli cinque punti nella corsa iridata, mentre Rea chiude il podio in sella alla sua Kawasaki a 10 secondi dal vincitore.

In quarta posizione spicca invece un sorprendente Andrea Locatelli, il quale precede per l’occasione la Ducati di Rinaldi, poi la Honda di Vierge e la Yamaha di Gerloff. Soltanto ottavo Bassani, 10° Baz, 12° Redding, vittima di un largo al via, che ha condizionato la sua corsa.

GIRO 19- Inizia ora l'ultimo giro! 

GIRO 18 - Toprak è stato impressionante in questa Gara 1. Mancano due giri a disposizione del turco per conquistare il successo di questa gara 1. 

GIRO 17 - Tre giri al termine di Gara 1. Cade in questo momento van der Mark. 9° diventa quindi Bassani seguito da Baz. 

GIRO 16 - Rinaldi commette un largo e allora Locatelli ne approfitta riprendendosi la quarta posizione ai danni del connazionale. Toprak è invece un fuga per la vittoria. 

GIRO 15 - Rinaldi si attacca agli scarichi della Yamaha di Locatelli e piazza l'attacco decisivo che vale la quarta posizione. Davanti a tutti c'è Toprak, che rifila due secondi a Bautista. 3° Rea a oltre sette secondi dalla vetta.

Entriamo ora nelle fasi finali della gara! Questa la classifica.

GIRO 13 - Salvataggio miracoloso di Bassani, che per evitare un highside rimane incollato alla sua Ducati. L'alfiere Motocorsa perde però ben tre posizioni, finendo ottavo. Al quinto posto c'è ora Rinaldi, 

GIRO 12 - Errore di Toprak! Il turco commette un largo e perde ben un secondo e mezzo a favore di Bautista, il quale è sempre secondo alle spalle del turco. Vedremo se questo sbaglio verrà pagato a caro prezzo dal turco.  

Siamo a metà gara e la posizioni sembrano essere abbastanza delineate nei piani alti. Occhio però alla bagarre  per la quinta posizione dove Bassani deve fare i conti con Rinaldi, Vierge, Van der Mark e Lowes.     

GIRO 10 – Brutto highside per Oettl. Il pilota Go Eleven finisce a terra dopo essere stato sbalzato dalla sua Ducati. Al comando della gara c’è sempre Toprak con Alvaro alle spalle.    

GIRO 8 – Toprak saluta la compagnia! Nessuno ha il passo del pilota turco sul tracciato di Mandalika. Occhio però alla sfida per la seconda posizione, dove Bautista si trova a soli tre decimi da Rea. 5° Bassani, 8° Rinaldi.

GIRO 7 – Se la Yamaha mostra di trovarsi a proprio agio a Mandalika, è una gara invece complicata per le BMW. Redding e Lavarty sono nelle retrovie, mentre van der Mark si difende in decima posizione alle spalle di Gerloff.   

GIRO 5 – La Yamaha di Toprak sembra non avere rivali a Mandalika. Il turco vola rifilando un secondo e tre decimi a Rea, mentre Bautista vede salire a due secondi il proprio gap dalla vetta.

GIRO 4 – Toprak porta a un secondo e mezzo il margine sulla Ducati di Bautista, il quale occupa la terza posizione davanti a Locatelli, il cui gap dal compagno sale a ben tre secondi. 7° Lowes poi Vierge, Rinaldi e Gerloff.   

GIRO 3- Toprak ha mezzo secondo di margine su Rea, mentre Bautista attacca Locatelli, salendo in terza posizione davanti al bergamasco. 5° Bassani il cui gap dalla vetta sale a tre secondi.

GIRO 2 – Toprak detta  il passo, mentre Rea infila Locatelli e si prende la seconda posizione con Bautista quarto davanti alla Ducati di Bassani. 6° Vierge poi Lowes, Rinaldi e Gerloff

GIRO 1 – Toprak comanda la corsa, mentre alle sue spalle c’è Locatelli. È invece bagarre per la terza posizione con Bautista che passa Rea, ma il Cannibale risponde, riprendendosi prontamente la posizione. Da registrare il largo di Redding e Oettl, i quali finiscono nelle retrovie.

Partiti!

6:28 Inizia ora il warmup lap!

6:20 Le moto sono già schierate in griglia. Tra 10 minuti si parte: 36° nell'aria, 58° sull'asfalto per questa Gara 1 calda!

6:00 Tra mezz'ora scatta Gara 1 a Mandalika: cielo nuvoloso, ma non piove.

Primo match ball iridato in Gara 1 a Mandalika per Alvaro Bautista, che si presenta ai blocchi di partenza con oltre 80 punti di margine su Toprak Razgatlioglu, intenzionato a giocarsi il tutto per tutto. Il Ducatista però dovrà scattare dalla quinta casella, mentre il pilota Yamaha dalla pole position frutto di una prestazione sontuosa sul giro secco in Superpole. Nella bagarre tra i due sarà interessante capire il potenziale di Jonathan Rea, secondo in griglia e chiamato a mettere fine a un digiuno di vittorie che dura da maggio. Occhi puntati anche su Andrea Locatelli, in prima fila con il terzo tempo.

Leggi QUI per scoprire quanto accaduto nelle qualifiche, a cui non ha preso parte Lucas Mahias a causa di una forte contusione alla caviglia rimediata nella terza sessione di prove libere. Oltre al risaputo forfait di Iker Lecuona, anche per il francese di Puccetti Racing il fine settimana indonesiano termina qui.

Il via di Gara 1 è previsto per le ore 13:30 locali, le 6:30 italiane.

Articoli che potrebbero interessarti