SSP: italiani sugli scudi a Mandalika, con Bulega che guida un tris Ducati

Il venerdì indonesiano sorride ai piloti tricolore, con De Rosa, Caricasulo e Montella, che completano i primi quattro posti delle FP2. Più indietro Baldassarri e Aegerter

: SSP: italiani sugli scudi a Mandalika, con Bulega che guida un tris Ducati

Share


C'è tanta Italia nel venerdì indonesiano della classe Supersport. Con la pista che andava via via gommandosi, a fare la differenza sul circuito di Mandalika sono stati infatti i piloti tricolore, che hanno occupato le prime quattro posizioni della classifica combinata, grazie ai riferimenti siglati nelle FP2.

A prendersi il miglior tempo di giornata è stato Nicolò Bulega, che ha portato in vetta la Panigale del team Aruba.it fermando il cronometro in 1'38"004. Un crono che gli ha permesso di rifilare due decimi abbondanti ai primi insegutori, Raffaele De Rosa e Federico Caricasulo, che hanno completato una tripletta tutta Ducati, precedendo la Kawasaki di Yari Montella. Nonostante il bun risultato, si tratta comunque di tempi da prendere con le pinze, viste le condizioni del tracciato indonesiano, che si è presentato molto sporco e senza grip, in questa prima giornata di prove, caratterizzata da diverse cadute sia in SSP che in SBK (tra cui quella dello stesso Montella in Curva 11, durante le FP2).

A completare la Top5 è stato quindi Niki Tuuli, seguito da Stefano Manzi e Glenn van Straalen, che ha precededuto, con il settimo tempo, i due contendenti al titolo, Lorenzo Baldassarri e Dominique Aegerter, ultimi piloti a restare entro il secondo di distacco da Bulega, con l'ottavo e il nono tempo. In decima posizione si è posizionato Can Oncu, che completa la Top10, mentre Luca Bernardi e Leonardo Taccini, si sono fermati in 20esima e 23esima piazza.

La classifica combinata del venerdì

Articoli che potrebbero interessarti