Tu sei qui

Triumph TE-1: svelati i dati della moto elettrica inglese

VIDEO - 177 CV, 161 km di autonomia e solo 20 minuti per ricaricare l'80% della batteria. 220 Kg per nuova Triumph TE-1, la moto elettrica che apre le porte del futuro alla Casa di Hinckley. Ne abbiamo parlato con Andrea Buzzoni

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Lo scorso 31 maggio ve lo avevamo detto: il 12 luglio, sarebbe arrivata la presentazione ufficiale di Triumph, sul completamento del progetto di mobilità elettrica TE-1, con il rilascio dei risultati dei test del prototipo finale che superano gli obiettivi iniziali e dimostrano tutte le potenzialità di questa collaborazione. Bene, ci siamo. In pillole: 161 km di autonomia, 130 kW (ovvero 177 CV) di potenza, 3.6 secondi nello 0-100 km/h, 20 minuti per ricaricare l'80% della batteria e 220 kg di peso. Dati ultra interessanti...per un progetto Triumph in collaborazione con Williams Advanced Engineering, Integral Powertrain Ltd e WMS, University of Warwick, finanziata dall’Office for Zero Emission Vehicles attraverso Innovate UK.

La moto del futuro

Superando tutti gli obietivi, il prototipo TE-1 ha ottenuto degli ottimi risultati per quanto riguarda la densità energetica della batteria sviluppata e progettata da Williams TE-1. La moto, come accennato in apertura, è in grado di percorrere 161 km/ 100 miglia con una singola ricarica sulla base di prove svolte in condizioni equiparabili ad un utilizzo reale. La frenata rigenerativa è stata implementata con successo, l’efficenza del motore durante la fase di rigenerazione potrà essere incrementata ulteriormente sulla futura gamma di motociclette Triumph. Performance che eguagliano quelle della Speed Triple 1200 ma con uno 0-100 ancora più rapido. Il livello di performance è simile a quello dell’attuale Speed Triple 1200. La TE-1 è in grado di sviluppare una potenza di picco di 130 kW (177 CV / 175 bhp) ed un picco di coppia di 109 Nm (80 lb-ft) erogati in maniera instantanea.

A detta del costruttore, il comportamento della moto è fluido e prevedibile in tutto l’arco di erogazione. Il prototipo TE-1 grazie alle future implementazioni, avrà la possibilità di migliorare la risposta del controllo di trazione e il controllo del sollevamento della ruota anteriore. Il team responsabile dello sviluppo del progetto prevede un’incremento delle prestazioni sfruttando, in futuro, il potenziale di coppia del motore elettrico. Brandon Paasch, campione della Daytona 200, ha partecipato alla fase finale dei test, sia nella valutazione delle prestazioni della componente elettrica che nella messa a punto finale del prototipo attraverso numerose prove condotte in pista. “La risposta dell’acceleratore sulla TE-1 è incredibile, quando si tocca l’acceleratore la spinta propulsiva viene erogata in maniera istantanea che è ovviamente ciò che amo come pilota di moto. Adoro l’erogazione della coppia.” Ha detto Brandon. “Ho avuto modo di provare su strada il prototipo in diverse situazioni, ed è incredibilmente veloce”.

La ricarica? Appena 20 minuti!

 

Parte fondante del progetto Triumph TE-1, in collaborazione con Williams Advanced Engineering (WAE) era la ricarica veloce della batteria. Pensate che il tempo di ricarica è di soli 20 minuti per lo 0-80% riuscendo così a raggiungere gli ambiziosi obiettivi fissati da Innovate UK (l’agenzia governativa per la ricerca e l’innovazione). Con un peso complessivo di 220 kg (485 lb), il prototipo TE-1 è più leggero delle moto elettriche attualmente presenti sul mercato, fornendo così un rapporto peso-potenza ottimale. Dimensioni e dinamiche di guida, sono poi paragonabili a quelle di una Street Triple. Ergonomia, geometria e distribuzioni del peso, si rifanno invece alla Speed Triple. "Vorrei aver avuto questo prototipo a Daytona, con questa accelerazione e quel telaio, incredibile!" ha detto Brandon Paasch. "Penso che questa sarà una moto davvero bella da guidare sulla strada, grazie alla sua agilità”. Presso l’impianto di misurazione del rumore esterno di Mira, sono stati condotti i test sulla TE-1 che ha raggiunto i livelli standard di rumore previsti dai test di omologazione R41 in fase di accelerazione, crociera e in ambito urbano.

"Guardami negli occhi"

Il prototipo TE-1 è immediatamente riconoscibile come una Triumph grazie alla presenza di tutti i tratti distintivi di design pur essendo chiaramente una moto del futuro. Il prototipo aggiornato con gli ultimi pannelli di carrozzeria e verniciatura, porta uno stile e una presenza su strada al 100% Triumph. L’utilizzo dell’alluminio e i fari gemelli segnano il DNA della moto. “Abbiamo notato una reazione positiva alla TE-1 a livello globale, per la prima volta le persone ci dicono che finalmente vedono una moto elettrica come un prodotto desiderabile e che vorrebero possedere. Essendo questo il nostro prima passo in un viaggio verso lo sviluppo future di un powertrain elettrico, il prototipo TE-1 ha raggiunto degli incredibili risultati e ci ha fornito delle informazioni fondamentali che ci guideranno nei prossimi passi. Naturalmente la moto di produzione non sarà esattamente quella che vedete qui oggi, ma state tranquilli che i modelli che svilupperemo avranno lo stesso spirito dinamico ed emozionante.” questa la dichiarazione Steve Sargent, Chief Product Officer di Triumph Motorcycles.

Siamo orgogliosi di poter condividere con voi questi risultati positivi sul progetto TE-1 in cui il prototipo dimostrativo ha superato molti dei nostri obiettivi iniziali. Tutti i membri del team sono entusiasti dei risultati che abbiamo raggiunto con i nostri partner e di come i risultati del progetto confluiranno nel futuro elettrico di Triumph." ha dichiarato Nick Bloor, CEO, Triumph Motorcycles. Ed ancora: “WAE è lieta di essere stata coinvolta in questo entusiasmante progetto. Fin dalla sua concezione nel 2018, tutti i partner hanno lavorato e collaborato con innovazione e passione per dare vita al prototipo di TE-1. È piacevole ricevere commenti positivi che confermano che le dinamiche della moto sono allineate al DNA Triumph. Questo è stato ottenuto grazie al sistema di controllo e gestione della batteria leader nel settore che ha portato alla realizzazione di un prodotto leggero, integrato e performante. WAE ci ha permesso di superare gli obiettivi di prestazioni e velocità di ricarica per la batteria che non vediamo l'ora di vedere in un futuro powertrains.”, ha dichiarato Dyrr Ardash, Head of Strategic Partnerships, Williams Advanced Engineering. Non vediamo l'ora di provarla!

Articoli che potrebbero interessarti