Tu sei qui

LIVE da EICMA: Bimota a Eicma 2023 con la BX 450!

Oltre alla BX 450, Bimota rivede ad Eicma 2022 una naked dalle linee estremamente... particolari. E' sempre la Kb4 RC, ma con una differente carenatura

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Bimota si presenta (a sorpresa!) ad Eicma 2022, con due novità. La prima, per certi versi molto strana e singolare, è una moto da enduro, la BX450, naturalmente motorizzata Kawasaki, e la seconda, è la stranissima naked denominata Kb4 RC. La prima volta nel mondo dell'Enduro? Specialistico, quasi sì, poiché non possiamo non citare la Bimota DBx, moto dotata del 1100 Ducati, che addirittura prese parte all'Erzberg Rodeo l'anno successivo alla presentazione ad Eicma 2011. Costava circa 28.000 euro, ed era lo stesso anno di quando fecero comparsa le BBX da Enduro. Erano due gamme di modelli, le 2t motorizzate GasGas (250 e 300 cc) e la 400, la 450 e la 508 4t. I modelli non andarono mai in produzione.

Bimota BX450 2023

Va detto, questa Bimota BX450 desta molta curiosità. Non tanto per il motore, ma per la ciclistica, per il telaio. Il costruttore riminese, ha storia e know-how sul bitume, e quasi zero su terreno. Partiamo proprio dalla ciclistica allora. Telaio in alluminio, come vogliono le attuali cross/enduro specialistiche, e peso di 110,2 Kg inclusi i liquidi, ma senza il serbatoio carburante, che è da 10,7 litri compresa la riserva. La lunghezza totale è di 2185 mm, ed è alta 820 mm. Non sappiamo altro, ma è palese che ci sia una forcella Upside-down ed un mono con leveraggi progressivi (tutto Showa). Quanto al motore, è il noto 450 cc 4t, DOHC, da 449 cc (96.0 x 62.1 mm), con compressione 12.5:1 con capacità di 1 litro di olio. E' a iniezione elettronica, ed avviamento elettrico. Il cambio è a ciqnue rapporti, con pignone da 14 e corona da 51. Poi c'è tutto il resto: manubrio Renthal FatBar, scarico Arrrow su indicazioni Bimota, pnumatici Metzeler...

Bimota Kb4 RC 2023

Passiamo ora alla Bimota Kb4 RC, che conferma la base tecnica della 2022, per telaio e motore, ma cambia in alcuni particolari della forcella, e soprattutto nel "corpo", con carene a dir poco sempre vistose ed ampie, ma di una colorazione differente. Il telaio è rosso, mentre le sovrastrutture nella parte superiore sono lucide, nere e bianche, mentre nella parte inferiore sono opache.

Articoli che potrebbero interessarti