Tu sei qui

Velocifero a Eicma 2022: tre novità e spirito green

Oltre a tre novità, arriva il Beach Mad Sport, un simpaticissimo bobber elettrico, evoluzione del Beach Mad

Moto - Scooter: Velocifero a Eicma 2022: tre novità e spirito green

Share


Velocifero, brand nato dall’estro creativo di Alessandro Tartarini, la cui mission è quella di offrire prodotti di mobilità unici e futuristici, dal carattere distintivo, si presenta a Eicma 2022 con tre novità assolute nel mondo green. Race-X, prima “streetfighter” a fare l’ingresso nel segmento dei motocicli elettrici; Oliver, il cargo scooter a zero emissioni dal look robusto, progettato per rispondere efficacemente alle richieste provenienti dal settore della logistica e delle consegne dell’ultimo miglio; e l’elegante scooter Tennis che, a distanza di 30 anni celebra l’inconfondibile Velocifero degli anni ’90, ed è oggi proposto sia nella versione elettrica, sia in quella 125 con motore endotermico.

Oltre ai tre nuovi modelli, Velocifero presenta il nuovo Beach Mad Sport, il ‘bobber’ elettrico, evoluzione del Beach Mad presentato nel 2018, che ora si contraddistingue per un look più sportivo, maggiore potenza ed autonomia. “Le tre novità assolute che portiamo a Eicma 2022, più i veicoli già in gamma, ci consentono di proporre un’offerta di ben 25 modelli elettrici, che includono scooter, moto, bici e monopattini a zero emissioni” dichiara Alessandro Tartarini, anima di Velocifero “A differenza di chi negli anni ha solo fatto proclami, noi rispondiamo alle diverse esigenze di mobilità delle persone e delle aziende con soluzioni elettriche concrete. Il nostro portafoglio di veicoli è la dimostrazione che optare per una mobilità green è una strada già oggi percorribile

Design italiano e produzione made in China: tutti i mezzi Velocifero sono prodotti in Cina, patria indiscussa della mobilità elettrica. “Con i suoi 40 milioni di mezzi green prodotti, la Cina ha sposato da anni la sfida della mobilità elettrica, diventando il più grande mercato di veicoli elettrici in termini assoluti. I nostri modelli sono frutto del design italiano, ma vengono sviluppati da un team internazionale e prodotti nel nostro stabilimento di 22.000 m2 situato a Taizhou/Cina, nel cuore del polo industriale delle due ruote cinese” conclude Tartarini. Ad Eicma 2022, Velocifero ha inoltre annunciato che il prezzo di Jump, prima moto elettrica del marchio, la cui produzione è stata avviata da poche settimane e il cui debutto sul mercato cinese, in Europa e negli USA è previsto per l’inizio del prossimo anno, sarà di 3.800 euro f.f..

Articoli che potrebbero interessarti