Tu sei qui

SBK, Brookes e la nuova sfida BMW: prove di... decollo a Cadwell Park!

Terminato il prolungato sodalizio con il team PBM Ducati, Josh Brookes è già focalizzato sulla nuova avventura con FHO Racing per il British Superbike 2023. Ieri il primo shakedown con la BMW M1000RR sull'iconico tracciato di Cadwell Park

SBK: Brookes e la nuova sfida BMW: prove di... decollo a Cadwell Park!

Share


Terminato da circa un paio di settimane il prolungato sodalizio con Paul Bird Motorsport (l'attuale team MCE Ducati), Josh Brookes è già focalizzato sulla prossima stagione del British Superbike e, non da meno, sulla nuova avventura in FHO Racing BMW. Formalizzato l'accordo pochi giorni antecedenti alla finalissima 2022 in quel di Brands Hatch (leggi QUI), nella giornata di ieri il Campione 2015-20 della serie è sceso in pista a Cadwell Park per una prima presa di contatto con la M1000RR. Inizia ufficialmente una nuova sfida per cercare di dare una svolta alla propria carriera dopo un periodo alquanto avaro di soddisfazioni.

Sfida BMW

Portacolori nell'ultimo quadriennio del team PBM Ducati, nella prima parte Josh Brookes è stato protagonista assoluto con il secondo posto in campionato nel 2019 (alle spalle solo del compagno di squadra Scott Redding) e il titolo centrato l'anno seguente. Successivamente però dell'australiano si sono perse (clamorosamente) le tracce: giusto quattro podi conquistati nelle ultime due stagioni, a cui si aggiunge la mancata qualificazione allo Showdown in questo 2022. Numeri impietosi per uno dei piloti più vincenti nella storia del BSB con due titoli, 53 vittorie e 93 podi in bacheca, che lo hanno spinto inevitabilmente a voltare pagina.

Test sulla M1000RR

Nella speranza di tornare ad aggiornare il suo palmarés, Brookes ha deciso di sposare la causa FHO Racing. In attesa della classica entrata in vigore del "BSB Testing Policy", regola che vieta a squadre e piloti iscritti al campionato di utilizzare moto conforme al regolamento tecnico dal 1 gennaio fino a ridosso degli inaugurali test pre-season dell'anno venturo, ieri ha effettuato uno shakedown a Cadwell Park per cominciare a prendere le misure della M1000RR, ben diversa dalla BMW con cui affrontò il Mondiale Superbike 2016 da portacolori del team Milwaukee. Come volevasi dimostrare, non ha impiegato troppo tempo a destreggiarsi sull'iconico salto del Mountain, di cui è tuttora uno dei principali interpreti!

Debutto positivo

Nonostante l'asfalto bagnato dalla pioggia nel corso della mattinata, Brookes si è mostrato fiducioso al termine della giornata di test: "Per essere ottobre non è stata una brutta giornata. Nel pomeriggio per fortuna la pista si è asciugata e abbiamo completato così diversi passaggi. Ho avuto modo di lavorare con tutta la squadra e siamo arrivati a girare in 1:27.4, tempo abbastanza buono considerato che non conoscevo la moto. Sono felice delle sensazioni iniziali. Ovviamente ci sono delle aree da migliorare, ma è stato un buon inizio", ha detto.

Articoli che potrebbero interessarti